Ultim'ora
Commenta

Viadana verso le urne, Alessia
Minotti aggiunge il centro
cinofilo alle sue proposte

La candidata sindaco Alessia Minotti, porta alla luce l'importanza degli animali: "Non saranno protagonisti alle elezioni ma meritano ugualmente interesse ed un piano chiaro per il loro benessere: sono gli animali domestici, in tanti casi veri e propri compagni di vita."

VIADANA – In campagna elettorale ogni candidato estrae dalla propria faretra le frecce che ha a disposizione che messe insieme vanno a comporre quell’insieme di di sensibilità e peculiarità che poi i cittadini valuteranno al momento della decisione su chi affidare il proprio voto. Molti temi, ovviamente si vanno a sovrapporre tra i vari candidati soprattutto su questioni di grande importanza che i cittadini conosco grazie al vissuto quotidiano. In campagna elettorale, però, i candidati hanno anche la necessità di fare conoscere pensieri che differiscano da bilanci, progetti e tutte quelle attività ordinarie e straordinarie di pertinenza all’amministrazione votata. Sono fasi, dunque in cui i candidati cercano di farsi conoscere meglio ed entrare in empatia con gli elettori. La candidata sindaco Alessia Minotti, porta alla luce l’importanza degli animali:

“Non saranno protagonisti alle elezioni ma meritano ugualmente interesse ed un piano chiaro per il loro benessere: sono gli animali domestici, in tanti casi veri e propri compagni di vita.

 La salvaguardia degli animali ed il dare la possibilità a chi li ama di potersi trovare in un luogo protetto, sono due tematiche che mi stanno molto a cuore – dichiara ferma la Candidata a Sindaco Alessia Minotti – A Viadana abbiamo la fortuna di avere l’Associazione Confido, che opera presso il Lavadera, ed a loro ho chiesto di presentarmi un progetto, a compartecipazione pubblico-privata, che potesse essere sviluppato vicino al centro della nostra cittadina”.

Una richiesta di partecipazione attiva che ha raccolto un’ottima reazione ed un’immediato cenno positivo d’intesa: “Confido ha accolto da subito la mia proposta e ritengo che un centro cinofilo vada sviluppato con il pubblico impegnato nel mettere a disposizione gli spazi necessari ed il privato ad occuparsi della gestione dei servizi”.

Una proposta, quella della Candidata Alessia Minotti, completa ed articolata, che prevede la possibilità di creare uno spazio all’interno del quale accudire ed accogliere gatti e cani randagi e dare loro rifugio:

Le aree e le attività di intervento da sviluppare – incalza Minotti – saranno:

1) un’area sportiva: in questo contesto si inseriranno tutte le attività ludiche e lavorative con finalità agonistico/sportive.

2) un’area socio-educativa: lo scopo principale sarà quello di sviluppare percorsi formativi all’interno delle scuole locali.

3) attività di “pet-therapy”: si attiveranno corsi di pet-therapy per poter attivare un servizio nelle case di riposo, nei reparti ospedalieri e nei centri che si occupano della cura dei portatori di disabilità.

4) Creazione di un’area di sgambamento: Suddetto perimetro sarà recintato, accessibile attraverso cancelli, provvisto di acqua potabile e si potranno lasciare al proprio interno i cani senza guinzaglio, liberi di “scorrazzare” al riparo da pericoli ed influenze esterne”.

“I cani, i gatti e tutti i nostri amici domestici – conclude Minotti – sono i compagni della nostra vita!”

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti