Ultim'ora
Commenta

Ecomuseo Valli Oglio Chiese,
primo passo post Covid: ingresso
gratis per studenti del territorio

Nutrita la presenza degli amministratori, in quello che è stato il primo incontro ufficiale post covid, nell’introduzione il coordinatore ha ricordato di come la pandemia abbia gioco forza rallentato una serie di progetti ed iniziative, messe in cantiere nella prima parte del 2020.

Si è svolta sabato 1 agosto presso la sala consigliare di Isola Dovarese, la consulta dei sindaci dei Comuni appartenenti al territorio dell’Ecomuseo Valli Oglio e Chiese, istituzioni alla quale appartengono 12 comuni tra le provincie di Mantova, Cremona e Brescia. Nutrita la presenza degli amministratori, in quello che è stato il primo incontro ufficiale post covid, nell’introduzione il coordinatore ha ricordato di come la pandemia abbia gioco forza rallentato una serie di progetti ed iniziative, messe in cantiere nella prima parte del 2020.

Tuttavia proprio in questo momento difficile,  paiono trovare maggior significato e verità gli scopi e le finalità di un Ecomuseo, ovvero di porre maggiore attenzione al contesto ambientale, socio culturale, artistico e produttivo che caratterizza il territorio, non in una visione esclusivamente localistica, ma capace di guardare verso orizzonti ampi con la consapevolezza della ricchezza e del valore di ciò lo stesso possiede.

Tutti gli amministratori si sono trovati concordi nell’implementare  la rete dell’Ecomuseo, per riscoprire le identità locali, in particolare a beneficio delle nuove generazioni che devo sapersi riconoscere nel territorio in cui vivono. A tal fine è fondamentale trovare cittadini e/o associazione ed enti per ogni Comune aderente, al fine di costituire quanto prima un gruppo di lavoro che operi nel contesto territoriale per promuovere maggiormente le peculiarità storico, artistico, culturali, ambientali ed enogastronomiche.

Sono state illustrate le iniziative e le proposte che verranno implementate nei prossimi mesi in particolare citiamo un importante giornata di studi dal titolo: Lo sviluppo del pensiero pedagogico fra Oglio, Po e Chiese. Contesto, protagonisti, storia’ che avrà il compito mediante illustri relatori di riscoprire le eccellenze pedagogiche territoriali come, personaggi celebri e stimati in ambito nazionale e internazionale come le “sorelle Agazzi di Volongo” , Mario Lodi e Don Primo Mazzolari.

Infine l’Assessore alla Cultura di Canneto sull’Oglio, Gianluca Bottarelli, ha ribadito l’importante protocollo di intesa che permetterà a tutti gli studenti delle scuole primarie dei Comuni dell’Ecomuseo, di accedere gratuitamente al Museo Civico di Canneto sull’Oglio, che ospita tra le varie collezioni anche il principale trai i  Centri di documentazioni dell’Ecomuseo, lo stesso   composto da ben 14 sezioni racconta il patrimonio culturale dell’Ecomuseo, luogo nel quale si interpreta la storia del territorio e dei paesi nati lungo i fiumi Oglio e Chiese. Per chi volesse partecipare alle attività dell’ente gestore dell’Ecomuseo è possibile contattare l’Associazione Ecologica Museo Oglio Chiese al N°333-1738604 o via mail a ogliochiese.museo@virgilio.it o fare riferimento direttamente alla propria amministrazione comunale.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti