Commenta

Fondi post Covid anche
a Casalmaggiore e Viadana:
l'annuncio del Movimento 5 Stelle

“Ora che i fondi della Legge sono operativi - commenta Degli Angeli - ed è stato possibile consentire manutenzione, sicurezza stradale e riqualificazione energetica, questi ulteriori fondi vanno in soccorso dei Comuni che in questo periodo hanno subito pesanti perdite da mancati introiti fiscali”.

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 21 luglio 2020 il Decreto Semplificazioni (16 luglio 2020) con cui il ministero dell’Interno, di concerto con il ministero dell’Economia e delle finanze, a seguito dell’intesa intervenuta nella riunione della Conferenza Stato-Città ed autonomie locali del 15 luglio scorso ha definito modalità e criteri per ripartire il Fondo 2020. Un fondo istituito nello stato di previsione del ministero dell’Interno per concorrere ad assicurare agli enti locali le risorse necessarie per l’espletamento delle funzioni fondamentali anche in relazione all’emergenza sanitaria legata al contenimento del Covid-19.

Fronteggiare la crisi dovuta all’emergenza sanitaria aiutando gli Enti territoriali, che mentre assistono ad una lievitazione delle spese per interventi a sostegno della comunità, subiscono al contempo riduzioni considerevoli alle proprie entrate. Marco Degli Angeli, consigliere cremasco del M5S di regione Lombardia interviene a favore del D.L. Rilancio voluto dal Governo, che per tale fine ha stanziato 3 miliardi di euro da destinare ai comuni del Paese: “Si tratta di un sostegno ulteriore davvero molto importante – ha precisato Degli Angeli – e fondi importanti sono stati riconosciuti ai comuni di Crema (1.867.123,92), Cremona (4.434.976,33) e Casalmaggiore (841.771,37). In modo proporzionale tutti i comuni della nostra provincia riceveranno fondi. Il Governo sta dimostrando di essere in prima linea con gli Enti territoriali permettendo loro di continuare ad erogare servizi alla cittadinanza tramite interventi, che oggi, davanti ad una crisi economica senza precedenti e ad un aumento notevole della disoccupazione, sono più che mai necessari”.

L’emergenza Covid ha messo a dura prova l’economia di un intero sistema. Dal privato alle casse del pubblico, dei comuni soprattutto, la crisi non ha risparmiato nessuno. Un primo passo, si può dire in modo predittivo, lo aveva già fatto il ministero dello sviluppo Economico con la così detta legge Fraccaro. “Ora che i fondi della Legge sono operativi – commenta Degli Angeli – ed è stato possibile consentire manutenzione, sicurezza stradale e riqualificazione energetica, questi ulteriori fondi vanno in soccorso dei Comuni che in questo periodo hanno subito pesanti perdite da mancati introiti fiscali”. Una mano, quella del Governo, che mira insomma a mantenere in salute gli enti locali e le regioni.

Dei 3 miliardi stanziati 15.613.712,22 di euro sono state destinati ai comuni della provincia di Mantova. Nello specifico Mantova con 4.624.199,52 di euro, Curtatone con 804.220,73 di euro, Viadana con 994.298,21 di euro. Una dotazione di 3,5 miliardi di euro, per coprire le molte le spese e le mancate entrate da tributi locali dei nostri Comuni in periodo di emergenza Covid. La ripartizione prevede 3 miliardi di euro in favore dei comuni e 0,5 miliardi di euro in favore delle province e città metropolitane. “Questi fondi sono un importante ristoro per i nostri comuni e pongono fine a polemiche senza sostanza in merito al Governo che per alcuni si era dimenticato di Mantova“, dichiara Alberto Zolezzi (M5S).

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti