Ultim'ora
Commenta

Elezioni viadanesi: gli sportivi
scelgono il proprio candidato.
Sfida nella sfida tra calciatori

Gli elenchi danno già un primo riscontro e si vede che gli sportivi viadanesi hanno già scelto la propria parte e qui viene il bello...

VIADANA – Strana cosa la campagna elettorale per chi decide di raccontarla. I cronisti attendono giorni, settimane, la notizia che possa sparigliare le carte e molto spesso si trovano a rovistare tra comunicati e dichiarazioni che ricordano la carta carbone perché i temi spesso vanno in sovrapposizioni…. poi arriva il sussulto dei calciatori!

Gli elenchi dei candidati nelle varie liste danno già un primo riscontro e si vede che gli sportivi viadanesi hanno già scelto la propria parte e qui viene il bello…

Le arti marziali, con Alberto Lodi Rizzini sono sotto l’egida di Fratelli d’Italia, mentre  la pallavolista Benedetta Boni ed il team manager del Rugby Viadana che vinse lo scudetto, Nadir Biacchi, entrano nella squadra della candidata sindaco Fabrizia Zaffanella, ma la curiosità proviene dai calciatori, gli ex atleti dell’UC Viadana.

L’attuale direttore sportivo Damiano Mazzieri, giocatore di fascia con piede sinistro educatissimo fa reparto con il difensore centrale grintoso Gabriele Morozzo ed entrambi si schierano con Nicola Cavatorta. Chi ha vestito quella maglia significa che sanguina gialloblù, ma di fronte si troveranno un “consanguineo”, perché Mirko Faglioni ha deciso di giocare questo derby proprio con Fabrizia Zaffanella. Il suo sinistro terrificante ed i suoi calci di punizione che spesso erano una sentenza per il portiere avversario, saranno poco utili in campagna elettorale, ma da cronisti, questo era davvero un assist sottoporta.

Mi si permetta… Chi scrive è sceso in campo molte volte con i tre calciatori chiamati in causa. Al momento di mettere il punto alla fine dell’articolo è probabile che sorriso tra il nostalgico ed i divertito possa scappare come l’ala veloce che dribbla lo stopper prima di andare in porta, ma l’immagine dei tre gialloblù che giocano il derby da avversari va oltre le dinamiche della campagna elettorale.

Alessandro Soragna

© Riproduzione riservata
Commenti