Ultim'ora
Commenta

Asilo Nido, a Casalmaggiore
si riparte il 1° settembre
Ecco le agevolazioni

In considerazione delle novità importanti in tema di sicurezza e di misure di sostegno al pagamento della retta è previsto un incontro per i genitori che si terrà in data 27.08.2020 alle ore 18 presso l'Asilo Nido Aroldi

CASALMAGGIORE – “Dopo le ultime indicazioni giunte dal governo e da Regione Lombardia, sono in grado di comunicare che il nido comunale Umberto Aroldi vedrà la regolare apertura per l’anno scolastico 2020/2021 come servizio educativo. Grazie alla disponibilità del personale educativo con il quale è stato fatto uno straordinario lavoro di verifica e di approfondimento, il nuovo anno scolastico partirà con alcune novità legate all’emergenza coronavirus e con sostanziali conferme di continuità per la parte educativa e di qualità del servizio. L’obiettivo, nella progettazione della ripartenza, è stato quello di garantire la frequenza al maggior numero di bambini possibile, rispettando sia le richieste delle famiglie in ordine all’orario di frequenza sia i protocolli sanitari richiesti dal governo e dalla Regione”.

A spiegare la situazione è l’Assessore alla Famiglia ed alle politiche Sociali del Comune di Casalmaggiore Gianfranco Salvatore.

“Gli standard di qualità del servizio, elevatissimi come sempre, saranno garantiti dal personale educativo ed ausiliario che metteranno in essere ogni accorgimento possibile per accompagnare i bambini e le loro famiglie in un percorso educativo e di crescita che li vedrà protagonisti ed attori di un progressivo ritorno ad una normalità di vita tanto desiderata”.

Il calendario scolastico vedrà l’apertura dal 1 settembre 2020 al 30 luglio 2021 ed i nuovi inserimenti saranno effettuati previo accordi con il personale educativo. La novità assoluta di quest’anno scolastico è rappresentata dall’integrazione delle misure di sostegno alle famiglie per quanto riguarda il pagamento della retta.

Regione Lombardia ha deciso di intervenire con la misura “Nidi gratis” per la quota non coperta dal “Bonus nidi” gestito dall’ Inps, comunque entro un Isee massimo di 20.000 euro..
L’importo massimo erogabile al genitore richiedente con la misura “Bonus nidi”, è determinato in base all’ ISEE minorenni, in corso di validità, riferito al minore per cui è richiesta la prestazione.? ?Di seguito, gli importi massimi concedibili e la relativa parametrazione mensile:
• ISEE minorenni fino a 25.000 euro = budget annuo 3.000 euro (importo massimo mensile erogabile 272,72 euro per 11 mensilità)..
• ISEE minorenni da 25.001 euro fino a 40.000 euro = budget annuo 2.500 euro (importo massimo mensile erogabile 227,27 per 11 mensilità)
• ISEE minorenni da 40.001 euro = budget annuo 1.500 euro (importo massimo mensile erogabile 136,37 per 11 mensilità).

Le famiglie dovranno pertanto richiedere l’Isee presso i CAF abilitati e presentare domanda all’Inps esclusivamente in via telematica per la richiesta della misura “Bonus nidi”. La retta di frequenza al nido, se uguale o inferiore ad euro 272,72, dovrà essere versata al comune ed Inps provvederà al rimborso dietro presentazione di idonea attestazione di pagamento. Per rette superiori ad euro 272,72 la famiglia dovrà presentare domanda di “Nidi gratis” sul portale di Regione Lombardia e, se accolta, non dovrà versare nulla della quota eccedente tale importo poiché coperto dalla misura regionale “Nidi gratis”, sempre che l’Isee presentato al momento dell’iscrizione non sia superiore a 20.000 euro.

Resta sempre e comunque a carico della famiglia il pagamento dei pasti.

In considerazione delle novità importanti in tema di sicurezza e di misure di sostegno al pagamento della retta è previsto un incontro per i genitori che si terrà in data 27.08.2020 alle ore 18 presso l’Asilo Nido Aroldi.

“Mentre invito le famiglie a cogliere la preziosa opportunità di crescita offerta da questo servizio – conclude l’assessore – colgo l’occasione per ringraziare tutto il personale del nido e dei servizi sociali per la passione, la competenza e la disponibilità mostrate nell’affrontare questa inedita situazione generata dal coronavirus”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti