Commenta

"Viadana Democratica e
le ricette da mettere in campo
per rilanciare il comune"

Lettera scritta da Bruno Bartolucci, candidato consigliere "Viadana Democratica"

Cari cittadini di Viadana,

prima delle elezioni amministrative di settembre, proponiamo una riflessione sulle problematiche del nostro territorio e le proposte che la lista “Viadana Democratica” intende portare avanti. Viadana Democratica è nata da una costola (quella sana) del PD qualche anno fa, dopo una feroce lotta interna che ci ha portato a scelte difficili ma giuste (sfiducia al Sindaco Penazzi) e alla nostra estromissione pilotata e forzata dal PD. Orgogliosi delle scelte attuate e soprattutto del nostro nuovo modo di fare e intendere la politica, abbiamo eliminato del tutto gli affari sottobanco, gli inciuci, le infiltrazioni più o meno palesi della criminalità organizzata, gli interessi personali e parziali delle lobby a scapito della collettività e dei cittadini viadanesi. La politica è mettersi al servizio del cittadino e della intera comunità, base di partenza chiara portata avanti in questi anni dal nostro consigliere e ora candidato sindaco Silvio Perteghella. Con puntualità e pari competenza in questi anni ha evidenziato le situazioni anomale riscontrate o ereditate dalle precedenti amministrazioni, comparto San Pietro (alla ribalta della cronaca anche in questi giorni), piazzale Libertà, cava Caselli, piano Gabriel, Cittadella della Salute, bar Plaza,, rete gas ecc ecc., figlie di quel modo deteriore di fare politica, evidenziando le carenze, l’immobilismo e l’incapacità assoluta della giunta leghista a risolvere i problemi, l’incoerenza e la poca trasparenza passata e presente della sinistra e del PD in particolare, l’inconsistenza dei Cinque Stelle, e i gravi e ingenti danni erariali per l’ intera comunità dovuti a scelte quanto meno discutibili, a incompetenza del personale amministrativo o a interessi trasversali condivisi a scapito dei cittadini. La lista Viadana Democratica è per una politica trasparente ove l’interesse non sia solo di pochi come in passato, ma della intera comunità, e si propone di risolvere i problemi che in questi anni sono emersi nel nostro territorio.

SANITA’ E SERVIZI SOCIO-ASSISTENZIALI
La pandemia di Covid-19 ha reso più evidenti le carenze nel nostro territorio relativamente all’ospedale Oglio Po e ai servizi territoriali e socio-assistenziali. Noi riteniamo fondamentale rimodulare e integrare tra loro questi servizi (ruolo fondamentale dell’ospedale Oglio-Po interprovinciale – potenziare i servizi territoriali a Viadana, la diagnostica, la specialistica e i servizi socio-assistenziali come la ex lungodegenza) completamente smembrati in questi anni).

PROBLEMATICHE DEL LAVORO, DEI GIOVANI, DELLE DONNE, DEGLI ANZIANI, DELL’IMMIGRAZIONE
La crisi economica e la pandemia da Coronavirus hanno evidenziato aree critiche di nuova povertà riferite alla disoccupazione, alla sotto-occupazione, al lavoro in nero, allo sfruttamento di intere generazioni di giovani, donne, immigrati, privati tutti delle più comuni tutele sindacali, dei diritti di base, dello stato sociale, del diritto al lavoro e alla salute. Questa politica di destra, portata avanti spudoratamente da quei partiti (F.I. – LEGA in primis) che nulla hanno a che vedere con il solidarismo democratico e con la giustizia sociale, in primis per gli italiani, ha portato a una società ove i valori prevalenti sono l’egoismo fine a se stesso e ai propri parziali interessi, l’affarismo e la competizione esasperata, il razzismo e la xenofobia, se non il crimine organizzato e talora istituzionalizzato dei colletti bianchi, con l’avvallo magari involontario, dei partiti tradizionali della sinistra. Ne deriva una società ove tutti vivono male, lo sfascio della giustizia, della sanità, della scuola, della cultura, del sistema fiscale, della famiglia, l’emergere di nuove povertà, l’aumento del debito pubblico e la carenza di risorse, che si ripercuoterà per decenni sulle nuove generazioni. L’amministrazione comunale, pur nella ristrettezza delle risorse, non può non farsi carico di ciò e intervenire in merito con progetti e azioni specifiche mirate (borse lavoro – reinserimento sociale e lavorativo – lavoro per i giovani e per le donne – tutela dell’handicap – attenzione e servizi per l’anziano – integrazione dell’immigrato).

CULTURA – SPORT E TEMPO LIBERO – VOLONTARIATO
Patrimonio importante del nostro territorio spesso sottovalutato e non completamente supportato. E’ importante il recupero di quei valori che stanno alla base di queste associazioni che la politica e la crisi economica hanno marginalizzato, per prospettare una società nuova fondata sui principi di solidarietà, democrazia, giustizia, convivenza, ove la ragione e il sentimento siano la base comune di rapportarsi con l’altro, nel rispetto reciproco dei diritti e dei doveri di ognuno. Viadana Democratica e il suo candidato sindaco Silvio Perteghella opereranno per ridare alla comunità quello che ormai da decenni si è perso per strada in tutti i campi, e per far riassumere a Viadana quel ruolo che le spetta di diritto.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti