Un commento

Partite IVA a Viadana: contributo
dai 400 ai 600 Euro a fondo
perduto con requisiti di territorialità

L’importo del contributo sarà riproporzionato qualora il numero delle domande pervenute sia tale da rendere insufficiente la somma complessiva di 450.000,00
Bellini, Gualerzi, Avigni e Cavallari

VIADANA – Si è tenuto un incontro pubblico, al volgere di mezzogiorno della durata di circa un’ora, da parte del gruppo della Lega di Viadana presso il municipio in cui l’amministrazione, anche in contrapposizione con gli eventi degli ultimi giorni che hanno scosso il Carroccio, tende la mano al tessuto professionale delle Partite IVA con un contributo a fondo perduto, decisione raggiunta con una delibera di giunta di ieri (13 agosto 2020, n.d.r.):

“Le misure di contenimento dell’emergenza sanitaria hanno avuto un inevitabile riflesso economico sul tessuto produttivo della città, incidendo, tra l’altro, sulle attività site sul territorio Comunale, A fronte di tali conseguenze, il Consiglio Comunale di Viadana – si legge nel comunicato diramato successivamente all’incontro pubblico –  ha elaborato un articolato progetto di rilancio della città, in accordo con le associazioni di categoria, prevedendo: – il ricalcolo e lo slittamento della TARI (Tassa Rifiuti), con esenzione per il periodo di chiusura causa Covid e possibilità di pagamento fino al 30.04.2021. – l’esenzione COSAP 2020 per il plateatico di bar, ristoranti gelaterie ecc., con procedura semplificata per richiedere le autorizzazioni e senza limitazioni di estensione se non quelle legate alla viabilità di veicoli, pedoni e mezzi di soccorso. – l’esenzione COSAP per le attività commerciali che espongono la loro merce “fuori negozio”. – l’esenzione COSAP per gli ambulanti per il periodo di sospensione del mercato oltre ad una riduzione del 30% per il resto del 2020. – aliquote IMU agevolate per i negozi che hanno avuto una sospensione dell’attività e la possibilità di versare l’intera imposta a dicembre senza mora. – i parcheggi gratuiti almeno fino dopo le festività natalizie.

Tuttavia, l’amministrazione comunale ha ritenuto di intervenire ulteriormente con una misura a sostegno delle attività, finanziando un apposito bando per l’erogazione di contributi alle imprese in difficoltà a seguito dell’emergenza sanitaria

In particolare – continua la comunicazione  -, con Deliberazione consigliare del 05.08.2020 si è provveduto a stanziare 450mila euro per finanziare un contributo a sostegno delle attività operanti sul territorio comunale, da erogare attraverso un apposito bando. È questa un’ulteriore iniziativa che si inserisce nell’ambito del pacchetto di misure volte a rilanciare le imprese locali colpite dalle conseguenze economiche dell’’emergenza sanitaria. In estrema sintesi, la bozza di bando approvata dalla Giunta Comunale e in pubblicazione sull’ Albo Pretorio on-line, sul Sito Internet e sull’App comunali, prevede la concessione di un contributo a fondo perduto pari ad euro 400,00, aumentato ad euro 600,00 per le imprese la cui attività si svolga in locali presi in locazione con contratto regolarmente registrato.

L’importo del contributo sarà riproporzionato qualora il numero delle domande pervenute sia tale da rendere insufficiente la somma complessiva di 450.000,00.

Si tratta di un contributo aggiuntivo rispetto agli interventi previsti a livello statale. Beneficiari saranno le imprese iscritte nell’apposito Registro della Camera di Commercio con sede legale o un’unità produttiva attiva nel territorio comunale e i liberi professionisti regolarmente iscritti nel proprio albo professionale che nei mesi marzo – maggio 2020 hanno subito un calo di fatturato a causa delle misure di contenimento dell’emergenza sanitaria pari o maggiore al 30% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente e che nel 2019 hanno avuto un fatturato inferiore ai 500.00,00 euro. La domanda dovrà essere presentata entro la data dell’ 01.09.2020 esclusivamente via PEC all’indirizzo suap_sue@pec.comune.viadana.mn.it , il contributo verrà assegnato entro il 14.09.2020 ed infine erogato entro il 30.09.2020. “Con tale bando, si intende sostenere il nostro sistema economico locale che a causa dell’emergenza coronavirus ha subito sospensioni o forti ridimensionamenti delle attività presenti sul territorio comunale, con la speranza di dare un piccolo incentivo alla nostra città per risollevarsi dalla crisi e ripartire più forte di prima”.

La tempistica dell’iniziativa va contestualizzata in un quadro politico molto particolare, in piena campagna elettorale e  funge anche da disinnesco della questione Bonus Partita IVA che di certo spinge la Lega a risalire una china dopo le notizie provenienti da Montecitorio negli ultimi giorni.

Dall’amministrazione comunale fanno sapere che i fondi per l’operazione provengono dall’avanzo di bilancio.

Alessandro Soragna

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Claudio Bottari

    Commento finale fuori luogo, opinione politica del cronista più che altro. La scelta è stata fatta mesi fa, ma le tempistiche di approvazione hanno portato alla deliberazione attuale, così come tutti i provvedimenti relativi al bilancio. Complimenti invece a Carlo Avigni di Forza Viadana per l’idea.