Ultim'ora
Commenta

Rsa, molti buchi in bilancio.
Montini: 'Stiamo
lavorando per recuperare'

L’imperativo è cercare di far quadrare un po’ i conti, anche grazie “alle ultime delibere regionali, che prevedono aiuti economici per le residenze socio assistenziali. Dobbiamo approvare i bilanci entro ottobre e tutti presentano dei buchi. La Regione sta intervenendo per aiutarci anche dal punto di vista finanziario, in base ai posti covid che c’erano”.

Stanno cercando di risollevarsi, le Rsa cremonesi, affrontando i buchi in bilancio che si sono trovati a causa dell’emergenza covid, con la conseguente perdita di pazienti e l’impossibilità di reinserirne di nuovi. Un aiuto arriva dalla Regione, che ha stanziato dei fondi, ma molte strutture dovranno ricorrere anche all’aumento delle rette. “La situazione è complessa” spiega il presidente Arsac, Walter Montini. “Fortunatamente in queste settimane sono uscite delle delibere regionali che ci aiutano”. A partire da quella che consente di riempire i posti lasciati liberi nelle strutture a causa dei morti per Covid. “Un’operazione difficile, perché molti anziani che avrebbero avuto bisogno prima del ricovero in Rsa, sono morti in casa o in ospedale” spiega ancora Montini.

Insomma, l’imperativo è cercare di far quadrare un po’ i conti, anche grazie “alle ultime delibere regionali, che prevedono aiuti economici per le residenze socio assistenziali. Dobbiamo approvare i bilanci entro ottobre e tutti presentano dei buchi. La Regione sta intervenendo per aiutarci anche dal punto di vista finanziario, in base ai posti covid che c’erano”. Non è tutto: proprio questa settimana ha preso il via una cabina di regia per affontare l’eventuale ritorno dell’epidemia, coordinata da Ats, a cui siedono tutti gli attori territoriali. “Un coordinamento per prepararci alla seconda ondata” spiega Montini. “Entro il 15 settembre questa realtà dovrà mettere in piedi una progettazione in grado di affrontare una eventuale seconda emergenza. La settimana prossima partiranno dei tavoli tecnici per mettere giu dei protocolli d’azione”.

LaBos

© Riproduzione riservata
Commenti