Ultim'ora
Commenta

Bozzolo, con la Festa
dell'Oratorio (in forse)
si prova a ripartire

Quattro serate di giochi, musica e gastronomia il cui svolgimento non è del tutto garantito, come ha spiegato domenica scorsa don Luigi Pisani: "Non sappiamo come sarà l'andamento di questa epidemia"

BOZZOLO – I volantini con il programma già definito sono presenti da tempo in chiesa a Bozzolo e il parroco alla fine delle Messe invita la gente a prenderli per leggerli a casa. E’ l’elenco degli appuntamenti relativi alla Festa dell’Oratorio 2020 che dovrebbe tenersi l’ultimo week end di agosto e nel primo di settembre.

Quattro serate di giochi, musica e gastronomia il cui svolgimento non è del tutto garantito, come ha spiegato domenica scorsa don Luigi Pisani: “Non sappiamo come sarà l’andamento di questa epidemia e le regole che verranno nuovamente adottate. Noi abbiamo bisogno di tornare ad incontrarci, a riprendere la nostra socialità all’interno dell’oratorio dopo il lungo periodo in cui non potevamo più nemmeno tenere aperte le Chiese. C’è questa necessità di rivederci, stare insieme, giovani, anziani, ragazzi. Loro con i loro giochi e noi per scambiarci i nostri ragionamenti, parlare dei progetti e delle iniziative. Oltre a questo vi è una reale esigenza economica. Come ne avete voi anche la Parrocchia ha i suoi mutui da pagare e partecipare alla Festa significa un pò contribuire a rafforzare le nostre casse. Le serate sono state programmate rispettando ovviamente le normative anticovid. Speriamo in bene”.

La Festa dunque dovrebbe aprirsi alle ore 17 di sabato 29 agosto con i Giochi senza Frontiere aperta a tutti i ragazzi cui seguirà la S.Messa delle 18,30. Un’ora dopo, quindi alle 19.30 Cena a base di piatti della tradizione nostrana con lasagne, risotto con salsiccia, stracotto con polenta, grigliata con patatine. Il dj Arcangelo creerà l’animazione musicale. Domenica 30 pomeriggio sportivo per i ragazzi con vari tornei di basket e calcetto  con la cena alle 19.30 che proporrà bigoli con ragù di carne, gnocchi al gorgonzola o al pomodoro, guancialini con polenta e stinco.

Sabato 5 settembre la seconda parte della Festa con la gara dei gessetti alle 17. Alle 19 aperiteatro Assurdo notturno con i Gruppi teatrali di Bozzolo ‘Le Bretelle’ e ‘Il teatro delle miserie. La cena avrà inizio alle 20 con risotto, tagliate speck e funghi, cotechino con polenta (per riprendere la tradizione ferragostana che non si è potuta svolgere alle Grazie di Curtatone) e grigliata con patatine. Musica con il gruppo ’20 di musica’.

Domenica 6 settembre ore 18,30 S.Messa di chiusura della Festa cui seguirà dalle 19,30 la terza Festa del pesce di mare con bigoli con le sarde, fritto misto di mare con patatine. Animazione con il complesso “Punto a capo” la Canzone Nomade dal 1963 ad oggi”.

Da ricordare che la partecipazione alle cene è possibile soltanto dopo la prenotazione effettuata almeno con una settimana di anticipo chiamando i numeri 339 5850441 o 338 5337320.

Ros Pis

© Riproduzione riservata
Commenti