Ultim'ora
Commenta

Viadana, famiglia e
politiche giovanili
secondo Fratelli d'Italia

VIADANA – Fratelli d’Italia, nelle parole di un suo candidato a consigliere comunale, Marco Lorenzi, non ha paura ad affrontare temi profondi e di attualità come la famiglia.

Il Comune di Viadana è in linea con il trend nazionale degli ultimi decenni, che registra un processo di semplificazione delle strutture familiari, con una crescita del numero di famiglie alla quale corrisponde una progressiva riduzione della dimensione familiare e relativo un aumento delle famiglie unipersonali con conseguente contrazione di quelle numerose.

Ci sono fattori strutturali che hanno portato a tutto questo e che non si possono certo ignorare, se si vuole invertire questa tendenza: su tutti, la progressiva riduzione della popolazione in età feconda.Come Fratelli d’Italia, prima ancora che fornire un sostegno economico, vogliamo tornare a parlare della famiglia così come sancito dalla Costituzione all’articolo 29: “società naturale fondata sul matrimonio”, portando in primo piano la bellezza che la contraddistingue, affiancandola nella normalità del quotidiano, sostenendo le coppie in difficoltà nella ricostruzione del loro rapporto, promuovendo una corretta e consapevole visione della maternità e della paternità, aiutando i giovani a capire che lavoro e famiglia non sono alternativi o in contrapposizione, ma complementari.

Riteniamo che una società giusta non debba dare l’opportunità alle madri di lavorare di più, ma permettere invece che le lavoratrici siano più libere di essere madri.

Ricordiamo anche che l’articolo 31 della Costituzione “protegge la maternità, l’infanzia e la gioventù” e intendiamo quindi offrire alle coppie e alle donne una informazione corretta, completa e orientata alla difesa della vita. Infine, i papà e le mamme devono sapere che è loro preciso dovere e diritto mantenere, istruire ed educare i figli; dal momento che l’educazione non è indottrinamento ma un lento e paziente lavoro di cura, la loro presenza deve essere costante e richiesta di fronte ad ogni argomento che tocchi la delicata sfera della crescita affettiva e valoriale. Perché la famiglia è il primo e principale ambiente sociale all’interno del quale avviene la trasmissione dei valori e della cultura.

Lorenzo Negri e Luigina Caterisano, anch’esssi candidati alla carica di consigliere per fratelli d’italia, fanno il punto della situazione sul mondo giovanile: “Uno degli obbiettivi del gruppo Fratelli D’Italia è quello di incentivare il divertimento, sia dei più giovani che dei più piccoli. Ad oggi Viadana non offre abbastanza luoghi ed eventi di  svago per la popolazione e i ragazzi del paese come noi sono sempre più costretti a muoversi verso altre zone. Proponiamo  un rinnovamento della piazza, sia come arredo urbano che come luogo di nuove aperture di negozi ed attività, per tornare ad affollarla. Altro punto fondamentale riguarda le sagre di paese. Guardandoci intorno in ogni paese vengono organizzate feste alle quali molta gente partecipa. Perché non farlo anche qui? Un luogo adatto sarebbe la zona giù a Po in cui vi sono ampie zone verdi e anche una struttura abbandonata che in seguito ad una riqualificazione potrebbe essere utilizzata per ogni tipo di evento. Altra grande necessità è quella di fare sport. Proponiamo la costruzione di altre aree accessibili a tutti dove poter svolgere sport, sia individuali come il tennis, sia di squadra, come basket, calcetto, beach volley. Ultimo ma non meno importante è il discorso dei più piccoli. La costruzione di nuovi parchi e il potenziamento di quelli presenti dove magari poter fare feste compleanni o ritrovi doposcuola.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti