Ultim'ora
Commenta

San Martino dall'Argine,
torna la Fiera della Madonnina
rispettando le norme antiCovid

Domenica 6 sarà la giornata clou della Fiera, con tutto il paese chiuso al traffico, lo stand del cotechino al mattino, il tradizionale mercato domenicale, le giostre, i negozi aperti, la biblioteca in piazza, e con la novità dei Madonnari all’opera. Il pomeriggio, al posto della budinata, grande spettacolo con “San Martino InCanto”, un concorso canoro.
SAN MARTINO DALL’ARGINE – Ritorna la celebre Fiera della Madonnina, una delle più grandi Fiere d’Italia, che si tiene annualmente a San Martino dall’Argine all’inizio di settembre. Fu concessa dal Principe Scipione Gonzaga con decreto del 19 agosto 1646. Quest’anno giunge quindi all’edizione numero 375. Ha la sua pagina Facebook dedicata (https://www.facebook.com/fieradellamadonnina/). Quest’anno, con l’emergenza covid ancora in corso, è stata ovviamente stravolta. Non ci sarà la celebre Budinata organizzata dalla locale ditta Cleca, e non ci saranno le solite partecipate serate gastronomiche e musicali della Proloco. Tutto questo per evitare ovviamente qualsiasi tipo di assembramento ed evitando quindi rischi inutili. Tuttavia, è stata l’occasione per promuovere altri tipi di eventi, come spettacoli teatrali, musicali o culturali, che prevedendo soli posti a sedere, renderanno molto più gestibile la sicurezza della Fiera.
Quest’anno la Fiera inaugurerà giovedì 3 settembre, con il Gran Galà dell’Operetta, celebri arie e duetti dalle operette più famose eseguite dall’Ensemble “Musica in scena”. Venerdì 4 settembre ci sarà l’inaugurazione della mostra fotografica “Il lato nascosto” di Daniele Spinosa, e a seguire, in p.zza Ferrante Aporti, lo spettacolo teatrale “Il giro della Piazza” del Festival Odissea. Sabato 5 settembre, doppio appuntamento alle Margonare, col corso di pesca sportiva alle 15 e con l’evento culturale “Storie di torbiera” alle 17.30. Alle 21, in piazza, musica dal vivo con i “Nomadi e altre storie”. Domenica 6 sarà la giornata clou della Fiera, con tutto il paese chiuso al traffico, lo stand del cotechino al mattino, il tradizionale mercato domenicale, le giostre, i negozi aperti, la biblioteca in piazza, e con la novità dei Madonnari all’opera. Il pomeriggio, al posto della budinata, grande spettacolo con “San Martino InCanto”, un concorso canoro con l’intrattenimento comico di Tony Corallo, alias Sergio Ricci. La sera, grande tributo a Ennio Morricone con il “Manto Quintet”. Lunedì 7 settembre è la volta del cinema all’aperto in p.zza Aporti, con la proiezione del film “Dolittle”, il dottore che parla agli animali. Martedì 8 settembre poi, mercato settimanale e chiusura della Fiera con la Santa Messa.
“Ovviamente tutti giorni – precisa il sindaco Alessio Renoldi – ci sarà il grande luna park, e i ristoranti/pizzerie/pub aperti (pubblicizzati nella brochure) e disponibili a prenotazioni per chiunque voglia fermarsi a cena o a bere qualcosa. Ringrazio fin d’ora tutte le aziende che hanno contribuito alla realzzazione dell’evento: Cleca e Tea in primis, oltre che le associazioni e tutti i volontari del paese che contribuiscono alla buona organizzazione degli eventi”.
redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti