Ultim'ora
Commenta

Alessia Minotti: "Bandi Gal
Terre del Po: un'occasione
sino ad ora non sfruttata"

Trovo inutile continuare a lamentare la carenza di risorse per opere e interventi pubblici, salvo poi non utilizzare gli strumenti che le mettono a disposizione. Sono soldi dei cittadini

VIADANA – Intercettare tutte le risorse possibili, provenienti dai bandi regionali, statali ed europei per poter investire risorse preziose sul nostro territorio. E’ questo uno degli obiettivi della Candidata a Sindaco di Viadana Alessia Minotti e delle liste civiche a suo supporto.

“In pochi lo sanno ma il cosiddetto “Gal Terre del Po” è una Società senza fini di lucro che da 5 anni ha lo scopo di gestire il PSL, piano di sviluppo locale approvato da Regione Lombardia – apre Alessia Minotti – Si tratta di un Ente di promozione del territorio che ha ricevuto oltre 100 progetti, ha pubblicato ed emanerà bandi per lo sviluppo in vari settori rurali, ha finanziato progetti per oltre 3 milioni e mezzo di euro e ne finanzierà altri per 1 milione e 700 mila euro.

Le già risorse pervenute sul nostro territorio, arrivate grazie anche all’ex assessore regionale Gianni Fava, possono essere usate per sviluppare progetti privati e pubblici. A tal proposito – entra nel merito Minotti – in tempi brevi uscirà un bando del Gal Terre del Po per le attività commerciali/microimpresa come definite dal regolamento regionale UE 702/2017 per interventi di ristrutturazione, ampliamento dei fabbricati ed acquisto di macchinari per spese da 2500 a 25000 euro con contributo a fondo perduto dal 55 al 60%.

Il Comune di Viadana, in qualità di socio del Gal Terre del Po, DEVE partecipare a questi bandi ed informare il privato su queste possibilità. Purtroppo in questi anni il Comune di Viadana ha presentato un solo progetto per un unico bando a suddetto ente. Ritengo di strategica ed irrinunciabile importanza partecipare ai bandi, siano essi regionali, di fondazioni o statali per attirare nuovi fondi sul territorio.

Trovo inutile continuare a lamentare la carenza di risorse per opere e interventi pubblici, salvo poi non utilizzare gli strumenti che le mettono a disposizione. Sono soldi dei cittadini – chiude La Candidata – che devono poter essere investiti sul territorio in favore di tutti coloro che ne hanno bisogno.

Mi impegnerò in prima persona perchè ciò avvenga e lo farò da subito informando cittadini e imprese di questa opportunità. Viadana è rappresentata nel CDA del Gal da anni, ma nessun amministratore ha mai avvertito la necessità di confrontarsi col rappresentante designato. Un’altra occasione persa che non deve rimanere tale”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti