Ultim'ora
Commenta

Presentata la Discesa del Po 2020
in memoria di Umberto Chiarini
"Uomo del Po" postumo a Rosati

Parola d’ordine: creare legami. E aggiornare la Carta del Po che il 13 verrà presentata nella sua nuova versione, con premio ai comuni più virtuosi, l’anno scorso vinto da Sorbolo Mezzani e San Daniele. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

CASALMAGGIORE/MEZZANI – Tra Casalmaggiore e Mezzani, la presentazione dell’edizione 2020 della Discesa sul Po in memoria di Umberto Chiarini è andata in scena sabato mattina tra terra ferma e acqua, rispecchiando in pieno la natura dell’evento. Nell’anno del Covid e – come ha detto Damiano Chiarini, organizzatore principe con l’associazione Persona Ambiente e assieme alle Canottieri di Casalmaggiore Amici del Po ed Eridanea, durante il suo discorso – anche “nell’anno della cura, che spinge all’azione”. Il Po, che sarà solcato il prossimo 13 settembre da tanti partecipanti in bici, in canoa, a nuoto e pure di corsa, con partenza attorno alle ore 10 da vari punti (in qualche caso alle 9 o alle 9.30 a seconda della distanza da coprire, come spiega la locandina sotto) e ritrovo a Viadana per le ore 12.30, dovrà unire, come ha sempre fatto del resto.

Parola d’ordine: creare legami. E aggiornare la Carta del Po che il 13 verrà presentata nella sua nuova versione, con premio ai comuni più virtuosi, l’anno scorso vinto da Sorbolo Mezzani e San Daniele. A tal proposito il sindaco di San Daniele Davide Persico ha dettata la ricetta: “Tutelare il fiume significa renderlo fruibile e farlo conoscere”. La partecipazione dei comuni, molto diffusa, deve avere un significato concreto e non solo istituzionale, ha spiegato Paolo Antonini degli Amici del Po, che ha invitato tutti i presenti a riempire di contenuti la nomina del Mab Unesco, perché non resti un’etichetta e anzi consegni “una nuova maturità amministrativa”. Il passaggio da Casalmaggiore a Mezzani è avvenuto a bordo della barca Anguilla del Po, che oltre ad essere una novità delle scorse settimane è pure un simbolo di iterazione tra comuni, dato che porta cittadini della sponda parmense al mercato del sabato di Casalmaggiore. Intanto il comune di Guastalla si è mosso coinvolgendo ciclisti; ci saranno inoltre 11 nuotatori, i ciclisti del Save the Bobby di Viadana, l’Atletica Viadana con un gruppo di podisti, oltre alle già citate Canottieri.

La presenza di Croce Rossa di Casalmaggiore e Cremona garantirà assistenza in acqua e via terra, mentre il premio “Uomo del Po” sarà assegnato postumo alla memoria di Sergio Rosati, canoista viadanese scomparso in Lunigiana nei mesi scorsi a seguito di un tragico incidente. Ci sarà peraltro, come già lo scorso anno, un gruppo musicale, ii Ciuma Dixie Swing, che suonerà in barca. Oltre a Roberto Madesani per la Canottieri Eridanea, erano presenti alla presentazione Marco Micolo per Casalmaggiore, Alessandro Cavallari per Viadana, che ha rimarcato l’elemento “unificante” del Grande Fiume, Stefania Nizzoli per Boretto, Patrizia Gaibazzi per Sissa Trecasali, Ivano Zambelli per Colorno, e ancora il comune di Sorbolo Mezzani, Massimo Gibertoni per Legambiente, che ha parlato di “creazione di comunità green” grazie a questa iniziativa e Gino Ferri per Fiab Parma, che ha invitato a migliorare l’attrattiva del fiume, “a partire da una migliore segnaletica. Alla Discesa del Po del 13 settembre ha garantito la propria presenza anche Sara Zambotti, conduttrice di “Caterpillar” su Radio Rai 2.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti