Ultim'ora
Commenta

Viadana, ARCES
conferma il proprio no alla
consulta del volontariato

a suo tempo avevamo espresso per iscritto alcune perplessità proprio sulle visioni della politica e dei partiti di Viadana rispetto alle attività delle Associazioni. La politica e i partiti per noi sono due cose diverse

VIADANA – No alla Consulta del Volontariato Viadanese. ARCES va avanti per la sua strada, lontana dai partiti e continuando il cammino di solidarietà che l’ha contraddistinta in tutti questi anni.

Ma quello dell’associazione guidata da Giuseppe Guarino no è un no derivato dall’ultimo gesto della commissione del premio Viadana che – tra le varie associazioni premiate – non ha ritenuto meritevole di dare un riconoscimento ad ARCES che in periodo di Covid si è spesa al pari delle altre. Un gesto che qualche polemica lo ha sucitato, spiegato poi dalla commissione col fatto che ARCES non era stata tra le realtà segnalate. E’ un no che parte da più lontano come spiega lo stesso presidente.

“Ai molti che ci chiedono se noi aderiamo alla Consulta del volontariato Viadanese. L’ARCES ormai come alcune, non fa parte più della Consulta del Volontariato, ormai da anni in quanto a suo tempo avevamo espresso per iscritto alcune perplessità proprio sulle visioni della politica e dei partiti di Viadana rispetto alle attività delle Associazioni. La politica e i partiti per noi sono due cose diverse. Comunque non parteciperemo all’incontro programmato, siamo stati e se saremo interpellati dai vari partiti e liste, con molto piacere, singolarmente illustreremo anche il nostro modo di fare associazione e come si può contribuire al bene della comunità, come crediamo sia giusto”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti