Ultim'ora
Commenta

San Martino, la fiera della
Madonnina post Covid19
va bene, il grazie di Renoldi

Un’edizione molto particolare, solo qualche mese fa non sapevamo nemmeno se si sarebbe potuta fare... Con coraggio, abbiamo deciso di farla lo stesso. Siamo stati eletti per prenderci delle responsabilità

SAN MARTINO DALL’ARGINE – Ha vinto la scommessa, e l’ha vinta in gruppo. A fronte di tanti comuni che hanno annullato gli eventi in programma per paura di non essere all’altezza di adeguarsi alle norme anti Covid, Alessio Renoldi è andato controcorrente. Adesso che la fiera si è chiusa è tempo di bilanci. A Farli lo stesso sindaco.

“Con la santa Messa – spiega – si chiude la 375ma edizione della Fiera della Madonnina. Un’edizione molto particolare, solo qualche mese fa non sapevamo nemmeno se si sarebbe potuta fare… Con coraggio, abbiamo deciso di farla lo stesso. Siamo stati eletti per prenderci delle responsabilità, e sarebbe stato troppo comodo rinunciare in partenza. Abbiamo seguito scrupolosamente le direttive anti-covid e la Fiera si è svolta senza problemi. Abbiamo dimostrato che ci si può divertire lo stesso, in sicurezza. In questo devo ringraziare i volontari della Pro Loco San Martino dall’Argine, che hanno condiviso questa sfida impegnandosi con rigore e fatica, grazie! Un doveroso ringraziamento va anche a chi ha contribuito economicamente alla realizzazione della Fiera, quindi alla TEA e soprattutto alla CLECA S.MARTINO, che nonostante non si sia svolta la Budinata, ha comunque generosamente contribuito. Grazie anche a tutti gli altri attori della Fiera, l’assessore Sonia Gandolfi e il consigliere Federica Gerola, gli Amicidelcuore Di Bozzolo, l’Oasi Margonare, l’Avis San Martino, la Biblioteca di San Martino dall’Argine, il Centro Sociale Incontro, i Madonnari, il Parco Regionale Oglio Sud, oltre che a Poste Italiane che ci ha omaggiato di un annullo postale che resterà nella storia. Grazie a tutti! Al prossimo anno!”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti