Ultim'ora
Commenta

Sanità pubblica da rilanciare
a Viadana, la ricetta di Gardini
(M5S) in caso di elezione

Nell’agenda dell’Amministrazione sarà inoltre prioritaria la realizzazione di un Presidio Ospedaliero Territoriale per la presa in carico dei pazienti cronici e per la realizzazione di un Hospice in strutture già esistenti sul territorio.
VIADANA – Il candidato sindaco Dott. Lorenzo Gardini rilancia il tema della sanità pubblica e dei servizi sanitari del territorio: “La tragedia del Covid ha fatto capire a tutti l’importanza di investire sulla sanità pubblica, anche perché questo virus ci restituisce non solo vittime ma anche nuovi pazienti cronici da assistere. L’Amministrazione 5 Stelle si batterà senza riserve per riportare quei servizi sanitari che le amministrazioni di centro sinistra e centro destra hanno lasciato decadere contribuendo al progressivo depauperamento dell’assistenza sanitaria nel territorio Oglio Po”.
“Ad esempio, sarà prioritario per noi batterci per far riaprire il Punto nascite dell’Ospedale Oglio Po facendo squadra con gli altri comuni. Sarà importante istituire un tavolo di coordinamento permanente tra Assessorato ai servizi sociosanitari del Comune, Azienda Speciale Consortile Oglio Po e ATS. Tale tavolo sarà funzionale alla costante supervisione e all’adeguamento dei servizi sociosanitari e ospedalieri, sulla spinta dei Piani di Zona che rappresentano il documento principale di programmazione sociale.  Molti servizi che consideriamo fondamentali come il Centro Psico-sociale (CPS), il consultorio e l’ambulatorio vaccinazioni saranno potenziati”.
Nell’agenda dell’Amministrazione sarà inoltre prioritaria la realizzazione di un Presidio Ospedaliero Territoriale per la presa in carico dei pazienti cronici e per la realizzazione di un Hospice in strutture già esistenti sul territorio. Continua il candidato pentastellato Gardini: “L’educazione alla salute è per noi fondamentale, vogliamo stipulare precisi accordi con ATS e scuole per l’educazione alla salute e alla prevenzione sanitaria negli istituti scolastici. E’ necessario per noi promuovere la salute attraverso l’educazione alimentare e le attività motorie alla base di corretti stili di vita. Un altro punto importante è l’istituzione dell’Infermiere di Famiglia con potenziamento dei servizi di assistenza a domicilio e del servizio infermieristico domiciliare. Ci sono tantissimi anziani lasciati soli a cui dobbiamo dare risposte e assistenza. Inoltre, il nostro territorio ha visto calare drasticamente il numero dei medici di famiglia e molti altri andranno in pensione entro breve tempo, pertanto sarà necessario prevedere incentivi volti a favorire la residenzialità del personale sanitario che sceglie di operare sul territorio”.
Conclude il candidato Gardini: “La Casa di riposo deve essere considerata un “bene comune”. Basta nomine politiche: serve la creazione di un tavolo con il Cda della struttura per l’avvio di una modifica statutaria che porti alla votazione dei consiglieri slegata dalle indicazioni dell’Amministrazione comunale, con bilanci finalmente trasparenti e accessibili a tutti e non più “inaccessibili” come in passato. Va individuato quanto prima uno spazio idoneo per una camera mortuaria ad uso pubblico a Viadana. Infine, vanno rivisti tutti i piani di emergenza, pertanto istituiremo tavoli permanenti di lavoro tra Comune, Enti preposti, aziende e associazioni coinvolte, per l’aggiornamento e l’adeguamento costante dei piani di emergenza sanitaria, emergenza idrogeologica ed emergenza esterna (rischio di incidente rilevante nelle aziende chimiche)”.
redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti