Ultim'ora
Commenta

Digital Divide, dati lombardi
preoccupanti. Strada (LCE):
"Mancano 31mila computer"

So bene – conclude Strada- che l’Assessore ha molto a cuore questa questione e lo ha dichiarato lei stessa in aula. Per questo le ho chiesto di ‘mettersi una mano sul cuore’ per cercare di effettuare subito l’acquisto

“Ieri in aula consigliare l’Assessore De Nichilo Rizzoli, nel confermarmi che verrà rispettato l’impegno preso a luglio all’unanimità con l’Ordine del giorno n. 1185 per il sostegno al superamento del ‘digital divide’ nella popolazione scolare dai sei a diciotto anni, ha però precisato che i device digitali necessari verranno acquistati solo nel 2021” dichiara Elisabetta Strada.

“Non è assolutamente pensabile – continua la Consigliera civica- che la Regione Lombardia, dopo aver effettuato la necessaria mappatura del bisogno tecnologico (18% senza computer, 39% senza connessione), non fornisca subito agli studenti gli strumenti necessari al superamento della povertà digitale e che ben 31.000 ragazzi privi di tablet o pc perdano un quadrimestre o anche più di lezioni e debbano attendere l’anno prossimo per fruire dell’e-learning quando è previsto!”

“So bene – conclude Strada- che l’Assessore ha molto a cuore questa questione e lo ha dichiarato lei stessa in aula. Per questo le ho chiesto di ‘mettersi una mano sul cuore’ per cercare di effettuare subito l’acquisto e la distribuzione, tramite le scuole, degli strumenti informatici necessari agli studenti beneficiari, per garantire una riapertura tecnologicamente adeguata dell’anno scolastico e consentire loro di poter accedere alla formazione a distanza, evitando una condizione di palese disuguaglianza e garantendo il diritto fondamentale allo studio sancito dalla nostra Costituzione.”

Così dichiara Elisabetta Strada, Consigliere regionale dei Lombardi Civici Europeisti.

redazione@oglioponews.it

 

© Riproduzione riservata
Commenti