Ultim'ora
Commenta

ItalGas, Minotti risponde
a Cavallari: "Evasivo,
risponda nel merito"

Comprendo il nervosismo, ma tentare di coinvolgermi nella 'non informazione' di suddetta vicenda lo trovo francamente inaccettabile

VIADANA – Nessun livore, nessuna polemica strumentale ma solo la necessità fattiva di informare i cittadini viadanesi. Questo il senso delle richieste di chiarimento, mosse nei giorni scorsi da parte della Candidata Alessia Minotti, in merito alla notizia della richiesta di pignoramento da parte dell’azienda privata Italgas nei confronti del Comune di Viadana.

“Ho trovato le risposte del Sig. Cavallari evasive e per nulla attinenti con la necessità fattiva e non procrastinabile di conoscere la reale situazione della ormai nota vertenza – attacca Minotti – Comprendo il nervosismo, ma tentare di coinvolgermi nella ‘non informazione’ di suddetta vicenda lo trovo francamente inaccettabile. Il termine ‘smemorata’, utilizzato nei miei confronti a mezzo stampa, non dipinge la mia reale posizione in merito all’amministrazione uscente, della quale ho in passato fatto parte.

Anzi, e i viadanesi lo sanno bene, fra le ragioni delle mie dimissioni va annoverato anche la totale mancanza di collegialità ed in certi casi anche di trasparenza che i miei ex colleghi hanno tenuto nei confronti di molti, fra cui me. Non trovo accettabile che per provare, in maniera goffa ed impacciata, ad uscire dall’imbarazzo l’unico modo sia dipingermi come ‘smemorata’.

Sulla questione io ho conoscenza parziale, che arriva a poco più di un anno fa. La vertenza – prosegue Minotti – mi era sì nota anche se non ho mai potuto, nonostante lo chiedessi ripetutamente, conoscere le reali strategie per evadere il debito contratto. Nella maggioranza dei casi sono stata ‘liquidata’ con evasive e stizzite risposte generiche che il più delle volte si limitavano ad uno stigmatizzare come la vicenda fosse nelle mani di professionisti capaci ed affermati e che la risoluzione del problema, di conseguenza, fosse solamente una formalità.

Ora – chiude Minotti – a distanza di meno di una settimana dal voto, era fondamentale fare chiarezza, conoscere l’attuale situazione, anche per rispondere alle preoccupazioni fondate dei dipendenti comunali e fornire un quadro completo e dettagliato ad una cittadinanza che avrà il compito non facile di designare un Sindaco che, oltre alle problematiche ordinarie ed all’emergenza economica lasciata in dote dal Covid, avrà fra le sue impellenze anche la risoluzione della vertenza con Italgas. Io e la mia squadra, dal canto nostro, stiamo lavorando per proporre alla comunità una soluzione rapida ed efficace, mentre a Cavallari chiediamo di attenersi a risposte che riguardino il merito della vicenda e non ad altro. Questo per rispetto dei viadanesi ed anche di chi gli succederà”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti