Ultim'ora
Commenta

Andrea Devicenzi, incontro
a Roma con la presidente del
Senato Elisabetta Casellati

Ci son stati momenti anche divertenti in cui si è sorriso il che ha reso l’incontro particolarmente piacevole e mi ha fatto sentire ancor più vicino alle Istituzioni. Mi porto con me un grandissimo ricordo

ROMA – Un incontro intenso, che è andato al di là dell’ufficialità e dell’istituzionalità. Un incontro partito dal raccontarsi un poco. Oggi pomeriggio Andrea Devicenzi, atleta, imprenditore e motivatore casalasco alle prese con la ‘traversata’ della via Postumia, da mare a mare ha incontrato la presidente del senato Maria Elisabetta Alberti Casellati. Entrambi uniti dall’infinito amore per il proprio paese si sono parlati con estrema semplicità.

Questo il racconto di Andrea: “E’ stata una mattina speciale quella di oggi qui a Roma. Alle ore 12 presso Palazzo Giustiniani nella Sala dei Mappamondi, ho avuto l’opportunità di incontrare e dialogare con Maria Elisabetta Alberti Casellati, Presidente in carica del Senato.

Una breve attesa nella Sala del Caminetto, ai tempi preferita dal Ministro Spadolini, poi seguita da una piacevole chiacchierata con la Presidente.

Mi ha raccontato innanzitutto la storia di quella Sala, dove, proprio su quella scrivania al nostro fianco, il Capo Provvisorio dello Stato Enrico De Nicola, nell’Assemblea Costituente del 22 dicembre 1947, firmò la Costituzione Italiana.

Poi ho preso la parola io, raccontandogli l’impresa in atto sulla Via Postumia di 930 che per pochi chilometri non tocca la sua città, Padova.

E’ stato bello ed interessante condividere il pensiero comune di quanto sia bello ed unico il nostro paese, che necessità di valorizzazione attraverso più canali, tra i quali i cammini ed il turismo lento.

Da sempre la Presidente lotta per farlo conoscere ed anche io, attraverso i miei cammini e le mie imprese, ben 3 consecutive in Italia, Via di Francesco, Via Francigena e Via Postumia, fatico e mi sacrifico per contribuire allo stesso obiettivo.

La Presidente mi ha fatto sentire a mio agio e sono riuscito a parlare con lei a cuore aperto di ciò che è stato in quel 28 agosto del 1990 in cui persi la gamba come l’obiettivo raggiunto di realizzare le mie KATANA, stampelle in carbonio altamente sicure e performanti e che ho potuto mostrargli.

E’ rimasta entusiasta di questo percorso che in 48 tappe mi vedrà arrivare a Genova, altra città a cui è molto legata e organizza puntualmente importanti eventi. C’è stato un momento molto importante dove ci siamo scambiati un presente.

Visto già da inizio incontro posizionato sul tavolino di fronte a noi, mi ha donato una campanella simile a quella che utilizza in aula per richiamare i Senatori in quei momenti di eccessivo rumore, avvolto in un cofanetto bello e prezioso, mentre io, come agli amministratori incontrati durante il cammino, gli ho donato la maglietta dell’impresa sulla Via Postumia.

L’incontro con la Presidente Maria Elisabetta Casellati è uno di quei momenti che non scoderò mai più, per la sua figura istituzionale ed il luogo in cui è avvenuto. Nella sala dei Mappamondi è stato possibile avvertire la storia, attraverso i libri, quadri, ed ogni cosa ci fosse all’interno.

Ci son stati momenti anche divertenti in cui si è sorriso il che ha reso l’incontro particolarmente piacevole e mi ha fatto sentire ancor più vicino alle Istituzioni. Mi porto con me un grandissimo ricordo, ed in modo particolare, l’Amore e la Passione condiviso con lei per il nostro Paese.”

Questo momento rimarrà nei miei ricordi per sempre. Mi porto a casa tanto, tantissimo. Una cosa su tutte, l’amore, la passione e la Volontà di Credere nel nostro Paese. Un incontro che premia anche e per questo li ringrazio, tutti gli amici e partners che in questi 10 anni di attività hanno sempre creduto nelle mie imprese ed a volte follie sportive”.

N.C.

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti