Ultim'ora
Commenta

AIPO e Ministero Ambiente,
webinar su 'Consumo di
suolo e rischio alluvioni'

Il tema della seconda parte sarà “scarsità e qualità della risorsa idrica” in cui sarà presentato lo stato di avanzamento dell’aggiornamento del Piano delle Acque e del Piano di Bilancio idrico

Un nuovo approfondimento che consentirà a tutti i portatori d’interesse dell’area padana e del bacino del Po di conoscere in modo aggiornato e con lo sguardo alle prospettive per il futuro le nuove sfide con cui le comunità e i territori di questa rilevante area produttiva, dalle innumerevoli ricchezze ambientali e paesaggistiche, saranno chiamati a confrontarsi nei prossimi anni. Consumo di suolo, rischi alluvionali, scarsità e qualità della risorsa idrica sono fenomeni che molto spesso causano possibili ripercussioni, anche gravi, sugli equilibri delle zone considerate e la conoscenza dei dati statistici e delle più aggiornate informazioni tecnico-scientifiche-legislative in questo campo si dimostrano sempre più essenziali per individuare, con anticipo, le auspicate soluzioni in termine di pianificazione in grado di arginarne le criticità in modo resiliente.

Per queste ragioni che l’Autorità Distrettuale del Fiume Po – nell’ambito del processo di riesame della Pianificazione di Distretto di competenza (Indirizzo e coordinamento degli adempimenti connessi alla valutazione e gestione del rischio alluvioni Linea di attività A2.1) – ha organizzato, insieme al Ministero dell’Ambiente ed in partnership con Sogesid, staff “Mettiamoci in Riga”, un incontro con modalità webinar/videoconferenza lunedì 28 Settembre dalle ore 9,30 alle 13,30.

L’appuntamento, coordinato dal giornalista Andrea Gavazzoli, sarà diviso in due parti: la prima parte approfondirà “consumo di suolo e rischio alluvione”: prenderà in esame la situazione dell’intero distretto, l’evoluzione del consumo di suolo, lo stato di avanzamento del riesame deli piani di programmazione PGRA e delle mappe di pericolosità e rischio alluvione con un dettaglio mirato sugli effetti dei cambiamenti territoriali sul rischio di allagamento. Il tema della seconda parte sarà “scarsità e qualità della risorsa idrica” in cui sarà presentato lo stato di avanzamento dell’aggiornamento del Piano delle Acque e del Piano di Bilancio idrico, la scarsità idrica e gli eventi di siccità, lo sviluppo delle infrastrutture idriche e del riuso delle acque reflue depurate per un uso sostenibile e resiliente delle acque. Infine in chiusura verranno presentati progetti e casi studio relativi ad approfondimenti specifici: il progetto BoDerec il caso Conca Marecchia.

In ordine d’intervento relazioneranno Meuccio Berselli (ADBPO), Marina Cencioni (Ministero Ambiente)Michele Munafò (ISPRA), Andrea Colombo (ADBPO), Attilio Castellarin (UNIBO)Fernanda MoroniClaudia VezzaniElena BarbieriDaniela Giuliano (ADBPO)Stefano MarianiGiovanni BracaBarbara LastoriaFrancesca PivaMartina Bussettini (ISPRA), Attilio Toscano (UNIBO). Infine il progetto Boderec sarà presentato da Silvano PecoraBeatrice BertoloSelena ZiccardiFederica MilioniElena Barbieri (ADBPO)Elisa Comune e Giuseppe Ricciardi (ARPAE); il Conca Marecchia da Francesco Brandinoni (UNIBO) e Tommaso Simonelli (ADBPO).

L’iniziativa sarà destinata ad un numero limitato di connessioni, pertanto è opportuno iscriversi via mail a: partecipo@adbpo.it

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti