Ultim'ora
Commenta

Seggi a scuola a Cogozzo,
Cavallari: "La Prefettura non
ha accettato la nostra proposta"

Anche per Cogozzo erano state ipotizzate e analizzate alternative ma purtroppo dopo i sopralluoghi l'esito è stato negativo da parte di Prefettura e Carabinieri in quanto gli edifici non rispondevano ai criteri stilati e richiesti dai loro protocolli

VIADANA – “Riprendendo quanto già comunicato nei giorni scorsi mediante stampa locale, ricordo che il mese scorso l’ufficio tecnico comunale e i Carabinieri di Viadana hanno effettuato i sopralluoghi nei locali ipotizzati come sede alternativa di seggio per consentire lo svolgimento dell’attività didattica anche nei giorni dedicati all’allestimento dei seggi e alle elezioni”.

E’ il sindaco facente funzioni Alessandro Cavallari a spiegare che per Cogozzo non è stato possibile eliminare i seggi dalle scuole perché prefetto e carabinieri non hanno ritenuto idonea qualunque altra soluzione.

“Considerate le caratteristiche necessarie e richieste da Prefettura e Carabinieri, sono stati liberati dai seggi i plessi di Casaletto, Cicognara e Primaria/Secondaria di Primo Grado dell’I.C. Viadana. Quindi, ad oggi, solo 3 plessi scolastici su tutto il territorio viadanese vengono occupati dai seggi. Anche per Cogozzo erano state ipotizzate e analizzate alternative ma purtroppo dopo i sopralluoghi l’esito è stato negativo da parte di Prefettura e Carabinieri in quanto gli edifici non rispondevano ai criteri stilati e richiesti dai loro protocolli”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti