Ultim'ora
Commenta

Rivarolo del Re,
l'AVIS premia gli
studenti meritevoli

RIVAROLO DEL RE – Una borsa di studio agli studenti meritevoli è quella che ha istituito l’associazione A.V.I.S. di Rivarolo del Re ed Uniti agli alunni delle scuole medie del paese, consegnata sabato 26 settembre.

Questa iniziativa, nata diversi anni fa, ha come obiettivo quello di riconoscere il merito dei giovani studenti premiandoli.Laborsa di studio è stata consegnata ai ragazzi che hanno preso la votazione di 10 con lode nell’anno scolastico 2019-2020, ovvero: Alessio Anselmi, Iman Bensaleh e Jacopo Fasan.

Ai ragazzi che hanno ottenuto la votazione 9 è stato dato un pensiero, ovvero un gadget Avis: Valeria Carlesso, Alessia Zanichelli, Ruslan Artemciuc, Cristian Marinoni e Cristian Scazza. A tutte le ragazze premiate, è stato inoltre consegnato un omaggio floreale.

A questo evento, oltre al vicepresidente Samuele Goffredi, al segretario Federico Froldi, al consigliere Carlo Malachini ed i professori della scuola, sono stati invitati anche la dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo Marconi di Casalmaggiore Sandra Guidelli, il sindaco Luca Zanichelli, la responsabile del centro trasfusionale Oglio Po Laura Sanfilippo ed il don Giuseppe Allevi parroco di Rivarolo del Re. Presenti anche i genitori e parenti degli alunni.

Il vicepresidente si è congratulato con gli alunni per gli importanti risultati scolastici ottenuti durante il loro percorso di studi ringraziando le autorità per la loro partecipazione: “La nostra sezione Avis, ha affermato Goffredi, ha compiuto 40 anni anche se purtroppo non è stato possibile festeggiare, ma cercheremo di rimediare in altro modo. Il consiglio direttivo si riunisce periodicamente per svolgere le attività principali gestendo l’associazione. L’iscrizione è molto semplice, ma richiede alcuni passaggi fondamentali quali la compilazione di un apposito modulo, visite mediche e l’idoneità al dono. La donazione, di sangue o plasma da aferesi, può essere svolta tre o quattro volte l’anno”.

Froldi ha ribadito: “La premiazionee quindi la valorizzazione del merito ha un importante significato per l’Avis, perché crediamo fortemente nei valori dello studio, della crescita personale e dell’altruismo”.

Per sensibilizzare i giovani ad avvicinarsi all’associazione, da anni ormai, la sezione Avis di Rivarolo del Re organizza vari eventi, tra cui attività formative nelle scuole del paese. Il sindaco Zanichelli ha affermato: “Il volontariato è una persona sensibile, il donatore Avis è una persona che donando ridona la vita al prossimo, dobbiamo insegnare ai nostri figlio che il ‘prossimo’ non è sempre l’altro, ma a volte il ‘prossimo’, ad aver bisogno, siamo noi”.

Congratulandosi con i ragazzi per i risultati raggiunti ha inoltre sottolineato l’importanza dell’educazione scolastica, del crescere i giovani con i valori fondamentali per il bene comune. La dottoressa Sanfilippo ha spiegato ai presenti l’atto del dono nelle sue fasi principali affermando che il sangue è vita e come un semplice gesto possa ridare speranza a chi lo riceve.

La dirigente scolastica Guidelli ha ringraziato gli studenti premiati ed i presenti dicendo: “Siete il nostro futuro. L’attività di consegna delle borse di studio da parte dell’Avis di Rivarolo del Re rientra tra le attività di formazione a cui la scuola aderisce. Questi volontari danno vita ad una splendida iniziativa, mostrando come il territorio in sinergia, con l’alleanza delle famiglie, dà sempre ottimi frutti e questa ne è la dimostrazione”.

Il parroco Allevi ha terminato la cerimonia con una benedizione rivolta a tutti i presenti.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti