Ultim'ora
Commenta

Appello al voto a Viadana,
la candidata Zaffanella cerca
lo slancio per il ballottaggio

Quando una campagna elettorale arriva alle battute conclusive, lo spazio solitamente se lo prendono le frecciate polemiche tra i vari candidati, oppure c'è chi preferisce utilizzare tempo e spazio per cercare di convincere quella corposa fetta di elettorato composta dagli indecisi. Questa seconda via sembra quella su cui punta la candidata Zaffanella.
CANDIDATA ZAFFANELLA

VIADANA – Quando una campagna elettorale arriva alle battute conclusive, lo spazio solitamente se lo prendono le frecciate polemiche tra i vari candidati, oppure c’è chi preferisce utilizzare tempo e spazio per cercare di convincere quella corposa fetta di elettorato composta dagl’indecisi. Questa seconda via sembra quella su cui punta la candidata Zaffanella:

“Solitamente la campagna elettorale si conclude con l’invito a recarsi alle urne e ad esprimere la preferenza per se stesso o per il candidato di propria fiducia. Anch’io non sfuggo a questa consuetudine, per cui invito i cittadini viadanesi ad accorrere domenica prossima ai seggi per dare fiducia a chi ha varato un programma di forte cambiamento rispetto ai tempi ed ai modi ai quali l’amministrazione uscente si è ispirata nei cinque anni trascorsi. Lavoro, Salute, Scuola, Socialità, Ambiente, Associazionismo, Impresa, Commercio, Cultura sono i principali ambiti nei quali intendo radicare politiche e comportamenti fortemente innovatori.

Per tutti questi ambiti ho previsto specifici programmi di intervento, di cui mi limito a riassumere i titoli. Mi impegno a costruire un’amministrazione propositiva e dinamica, che:
Lavoro: faciliti l’incontro tra domanda ed offerta, individuando anche nuovi percorsi professionali, creando reti di sostegno alle situazioni di maggiori difficoltà;
Salute: rivendichi dalle aziende sanitarie e dalla Regione nuovi servizi, col pieno impiego delle strutture ospedaliere esistenti e della medicina territoriale;
Scuola: una comunità vive se vede crescere attorno a sé i propri giovani in ambiente puliti, sereni, stimolanti, sicuri, nei quali tutto il personale educativo possa trovare attorno a sé fiducia e risorse adeguate;
Socialità: si ponga come riferimento per tutti, gruppi e individui, in particolare, per le situazioni di maggiori fragilità, al fine di evitare che alla già problematica situazione sanitaria ed economica che viviamo, si aggiunga la paura di non farcela; per questo il Comune dovrà avvalersi delle tante istituzioni religiose e laiche, che quotidianamente operano su questo versante, e che vanno sostenute;
Ambiente: monitori con attenzione dati e fenomeni attinenti la vita della collettività, per costruire risposte condivise tra gli enti vigilanti, le associazioni, ed il mondo produttivo;
Associazionismo: si ponga al servizio, in una logica di sussidiarietà, rispetto alle centinaia di associazioni di volontariato, che operano nei più diversi campi, con passione, competenza, spirito di sacrificio;
Impresa: nell’elogiare il prezioso tessuto dell’imprenditoria locale, si mantenga un tavolo di confronto costante con il mondo dell’impresa, agevolando ogni iniziativa innovativa sia nell’ambito delle aziende esistenti sia in quello di nuove applicazioni;
Commercio: non solo non si arrenda di fronte alla rarefazione di esercizi commerciali, che colpisce anche Viadana, ma che anzi sviluppi, anche con opportuni e mirati interventi tributari e con campagne promozionali, una politica che agevoli i punti vendita, nelle loro specificità ed originalità;
Cultura, non certo da ultimo: valorizzi le risorse culturali individuali e collettive di Viadana, già pronta con le strutture che possiede e le conoscenze largamente diffuse sul territorio a raggiungere nuovi traguardi che diano anche visibilità alla nostra città.

E non finiscono qui i programmi di intervento: essi si estendono alla lotta ferrea contro ogni forma di illegalità e violenza, allo sport, alla manutenzione ed all’arredo della città, all’organizzazione comunale, alla sicurezza di chi si muove in strada, al tempo libero. Tanti e diversi i programmi, ma uniti da una stessa ispirazione: al centro vi è la tutela dell’interesse pubblico, quello della nostra comunità, di Viadana, che voglio rendere più bella, più attraente, più vivibile, più ospitale. Abbiamo un diffuso capitale di operosità, ingegno e competenza”.

redazione@oglioponews.it

 

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti