Ultim'ora
Commenta

Ponti lombardi, mozione
in Regione da Degli
Angeli e Fiasconaro (M5S)

Chiediamo a Regione Lombardia di fare la sua parte nella collaborazione con Stato e Province nel reperimento di fondi per studi di fattibilità e progettazione

Maltempo, fiumi ingrossati e situazioni critiche nelle regioni limitrofe come il Piemonte, inducono alla prudenza .

Andrea Fiasconaro e Marco Degli Angeli, consiglieri regionali del M5S Lombardia hanno presentato una mozione urgente indirizzata alla Giunta. Oggetto della mozione i principali ponti stradali o ferroviari lungo le sponde lombarde del fiume Po, che risultano gravemente lesionati e necessitano di urgenti interventi di ricostruzione:

“Il governo – sottolineano i due consiglieri pentastellati – sta facendo la sua parte con i 250 milioni del decreto Toninelli e con possibili fondi aggiuntivi. Chiediamo a Regione Lombardia di fare la sua parte nella collaborazione con Stato e Province nel reperimento di fondi per studi di fattibilità e progettazione”. Sono le parole di Fiasconaro, che coglie l’occasione per delineare anche un secondo problema, che alla manutenzione dei ponti è strettamente correlato: “I cedimenti strutturali e la manutenzione a singhiozzi dei ponti compromettono la regolare viabilità dell’area, causando disagi sia a livello economico produttivo sia in termini di qualità della vita poiché aumentano i costi di trasporto e i tempi di percorrenza. I problemi sui nostri ponti sono una spada di Damocle sul nostro tessuto economico. Inoltre, In piena emergenza sanitaria – sottolinea Fiasconaro – la questione non è cosa da sottovalutare”.

I due consiglieri pentastellati si soffermano quindi sulla questione e pongono l’accento su come le chiusure parziali o temporanee dei ponti sulle sponde della Lombardia e dell’Emila Romagna possano rendere difficoltoso l’accesso agli ospedali: “È utile ricordare – spiegano e Fiasconaro e Degli Angeli – che le Regioni stanno procedendo a realizzare un nuovo Piano di riconversione dei posti letto ospedalieri in posti letto Covid, al fine di poter far fronte al periodo autunnale e invernale”.

Nel Sud della Lombardia molti presidi ospedalieri territoriali si sono via via indeboliti. “In tal senso chiosa Degli Angeli – è noto come gli abitanti dei comuni di questa area, a riguardo delle prestazioni mediche non più presenti nei loro presidi territoriali, come ad esempio i punti nascita, abbiano iniziato ad indirizzarsi su strutture di altre Regioni, per maggiore prossimità territoriale”.

Queste strutture ospedaliere, però, rischiano di essere difficilmente raggiungibili, soprattutto in fase di emergenza, proprio a causa dei ponti ammalorati e in manutenzione.

“Uno degli obiettivo della nostra mozione – concludono Fiasconaro e Degli Angeli – è stato quello di impegnare la Giunta a concordare con il Governo, con la regione Emilia Romagna e con gli enti gestori dei manufatti, un percorso condiviso in termini di tempi e di modalità nonché di finanziamenti necessari, per un’ottimale programmazione degli interventi utili a risolvere le criticità strutturali dei ponti, nel pieno rispetto delle esigenze economiche e sanitarie della popolazione. Ci auguriamo che la Giunta accolga la nostra richiesta di calendarizzazione con urgenza per poter dare risposte e tempi certi ai nostri territori”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti