Ultim'ora
Commenta

Tartarughina sta
lottando. I 4 Cats hanno
bisogno d'aiuto

Per aiutare Tartarughina si può fare un'offerta utilizzando IBAN IT 43A05 03456 74600 00000 02796 o contattare direttamente Renata Fontana al 3486928568

CASALMAGGIORE – Sta lottando Tartarughina. C’è chi fa il tifo per lei, chi se ne è preso cura sin dal giorno in cui è uscita dalla clinica di Oreste Gaetti di Curtatone. Era arrivata in condizioni critiche, recuperata dalla strada grazie a un intervento del dottor Marco Montinaro di ATS Valpadana sollecitato dalla chiamata di Michela Bacchiega e dall’intervento tempestivo dei 4Cats, di Renata Fontana che aveva coordinato l’intervento e Federica Rastelli, volontaria, che si era portata sul luogo del recupero.

Tartarughina era una delle gatte di strada dell’area attigua al vecchio ospedale. Qualche anno sulle spalle, poche confidenze agli umani, aveva trovato in una casa nei pressi della struttura fatiscente un luogo dove trovare cibo. Sino a quel 24 agosto, o probabilmente qualche giorno prima quando era stata investita da un’auto in zona, un’auto il cui autista non aveva avuto neppure il cuore di fermarsi ed allertare chi di dovere.

Tartarughina aveva vagato con quella frattura al bacino sino allo stremo per ripararsi poi sotto un cespuglio dove era stata recuperata.

L’ATS Valpadana, dopo l’intervento della clinica, l’ha affidata ai 4Cats per un periodo di osservazione. L’associazione di Renata Fontana e Federica Rastelli in prima persona avevano deciso di non abbandonarla al suo destino. Federica se l’era presa in casa. Sono stati giorni difficili, tra speranza che si potesse in qualche modo riprendere e la realtà. La realtà è che Tartarughina ha una zampa che muove a malapena e un piedino che invece non muove più. La zampa le dovrà probabilmente essere amputata. E l’incidente le ha spostato il bacino che dovrà essere riposizionato in un’operazione non semplice.

“L’abbiamo ricoverata questa mattina perché non riusciva più ad evacuare – spiega Renata Fontana – e non mangiava più. L’abbiamo portata alla clinica del dottor Vezzoni di Cremona. Domani sarà sedata e la svuoteranno. Poi dovranno riposizionarle il bacino per fare in modo che possa evacuare in maniera autonoma. Per la zampa purtroppo non c’è niente da fare. Non potrà più tornare in strada, sarà un gatto da seguire per il resto dei suoi giorni. E’ migliorata da quando l’abbiamo presa in cura. Mangia dalle mani di Federica e si fa fare pure qualche carezza. Adesso vediamo di rimetterla in sesto, poi cercheremo per lei un’adozione del cuore e sino a che non l’avremo trovata non la lasceremo sola”.

L’operazione ed il ricovero costeranno ai 4Cats 800 euro. In questo momento non ci sono, ma questo non le ha fermate. “La clinica ci ha fatto un prezzo di favore – conclude Renata – e ci darà un po’ di tempo per pagare. Le spese veterinarie sono sempre alte. Speriamo che ci sia qualcuno che possa darci una mano con Tartarughina. Ci teniamo tanto, come a tutti i gatti che recuperiamo. Non ti chiedi mai quanto possa costare, quando lo fai lo fai e basta”.

Sta lottando Tartarughina, con tante mamme – le volontarie 4 Cats – che non la lasceranno sola. Quelle mamme hanno ora bisogno di aiuto.

Per aiutare Tartarughina si può fare un’offerta utilizzando IBAN IT 43A05 03456 74600 00000 02796 o contattare direttamente Renata Fontana al 3486928568.

Nazzareno Condina

© Riproduzione riservata
Commenti