Ultim'ora
Commenta

Mantova, dal 26 ottobre
lo sportello telematico
polifunzionale provinciale

Renderà più semplici e veloce la presentazione di istanze all’ente di Palazzo di Bagno e semplificherà l’iter per molti professionisti e imprese. Le pratiche saranno infatti inviate e gestite in modo completamente digitale.

Sarò operativo dal prossimo 26 ottobre 2020 il nuovo Sportello Telematico Polifunzionale della Provincia di Mantova. Renderà più semplici e veloce la presentazione di istanze all’ente di Palazzo di Bagno e semplificherà l’iter per molti professionisti e imprese. Le pratiche saranno infatti inviate e gestite in modo completamente digitale.

Si comincerà con i procedimenti relativi al territorio e all’ambiente: accertamento compatibilità ambientale, rilascio dell’autorizzazione allo scarico di acque reflue in acque superficiali, sul suolo, nel sottosuolo e in falda, rilascio dell’autorizzazione integrata ambientale (AIA) per attività industriali e zootecniche, autorizzazione paesaggistica ordinaria o semplificata. Con lo stesso sistema sarà possibile trasmettere integrazioni documentali, chiedere l’annullamento e l’archiviazione di una pratica o inviare una comunicazione generica.  
Lo sportello telematico sarà un portale online, aperto 24 ore su 24: basterà compilare gli appositi moduli digitali, allegarli all’istanza e inviare tutto telematicamente. In questo modo non sarà più necessario presentarsi personalmente agli uffici, attendendo il proprio turno, ma si potrà inviare la propria pratica a qualunque ora del giorno, comodamente da casa o dal proprio ufficio. La pratica presentata digitalmente avrà infatti lo stesso valore legale di quella cartacea.

E mercoledì mattina sono stati 123 i professionisti mantovani (ingegneri, geometri, architetti, geologi, agronomi, periti agrari) che hanno seguito il seminario formativo in cui è stato spiegato il funzionamento del nuovo sportello. “Obiettivo dell’ente – come spiegato dal presidente della Provincia Beniamino Morselli in apertura dell’incontro – è trasferire tutti i procedimenti che competono alla Provincia su questa piattaforma per ottemperare così alle indicazioni del Codice dell’Amministrazione Digitale, alla legge sulla trasparenza dell’azione amministrativa e alle misure urgenti per la semplificazione richieste dall’attuale situazione d’emergenza dovuta al Covid 19”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti