Ultim'ora
Commenta

Il blackout fa danni al Famila
di Casalmaggiore: celle
frigorifere ko e cibo al macero

L'intero reparto dei latticini si presentava chiuso dalle apposite serrande in plastica che ne precludevano l'acquisto da parte della clientela. Chi si presentava alla cassa con formaggi, yogurt o mozzarelle si vedeva ritirare il prodotto che finiva dentro al cestino dei rifiuti.
CASALMAGGIORE – Corsie al buio e illuminazione che andava e veniva. Si presentava in condizioni anomale lunedì mattina il grande e frequentato supermercato Famila di Casalmaggiore. Diversi clienti sono rimasti sorpresi e stupiti nel vedere il negozio in quella situazione, quasi fosse chiuso per inventario o le sempre incalzanti disposizioni antiCovid avessero imposto nuove e impreviste regole. Invece ciò che ne ha condizionato il normale svolgimento della mattinata è stato un improvviso black out capitato durante la notte, che ha compromesso il funzionamento delle varie celle frigorifere con migliaia di prodotti resi non più commestibili. L’intero reparto dei latticini si presentava chiuso dalle apposite serrande in plastica che ne precludevano l’acquisto da parte della clientela. Chi si presentava alla cassa con formaggi, yogurt o mozzarelle si vedeva ritirare il prodotto che finiva dentro al cestino dei rifiuti: una quantità di cibo importante buttato al macero con danni economici evidenti per colpa del blackout.
Ros.Pis.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti