Ultim'ora
Commenta

Attività storiche, c'è il
panificio Casalani di Brugnolo:
62 anni di infinita bontà

La tradizione dunque ha profonde radici e il riconoscimento di Regione Lombardia certifica un dato di fatto temporale: 62 anni di cose buone, tramandate da padre in figlio. 62 anni di storia. E di qualità assoluta

BRUGNOLO (RIVAROLO DEL RE) – C’è anche il Panificio Casalani tra le attività storiche riconosciute da Regione Lombardia. “L’origine – si legge nella presentazione delle attività storiche della Regione – di questo negozio di vendita di pane e di generi alimentari a Rivarolo del Re, risale alla fine degli anni Cinquanta, quando Virginio Casalani, nonno dell’attuale titolare, decide di avviare un’attività in proprio. Documenti ufficiali datano al 1973 il passaggio di gestione al figlio Walter che continua la tradizione paterna per circa un ventennio, prima di passarla a sua volta a Gianfranco che oggi si occupa del negozio e del forno insieme alla moglie Miria. Il Panificio Catalani si trova da sempre nello stesso immobile di proprietà della famiglia, in Via Martiri di Belfiore, nella Frazione Brugnolo. Negli anni è stato ristrutturato e rinnovato negli arredi, sono stati inseriti nuovi macchinari di lavorazione e il vecchio forno a legna è stato sostituito con uno più ampio e moderno. La lavorazione del pane avviene secondo le modalità della tradizione famigliare, sfornando le varie forme e anche pan biscotto, focaccia e pizza. Non manca la produzione di dolci, come le fragranti brioches mattutine e le caratteristiche pesche dolci in pasta brioche, crostate, torte, frollini e, durante le festività, i tradizionali panettoni e le colombe. Il tutto utilizzando esclusivamente ingredienti italiani e di primissima qualità, secondo le ricette gelosamente tramandate dal nonno e dal papà”.

Il papà dell’attuale gestore Gianfranco, Walter Casalani, si è spento quest’anno. Aveva ceduto l’attività al figlio nel 1992 per godersi la meritata pensione. Gianfranco, la moglie Miria e le nipoti Alessia e Debora portano avanti un’antica tradizione fatta di ricette semplici, di abilità e di passione genuina per la panificazione ed i dolci. Tante sono ancora le ricette ed i segreti del nonno custoditi gelosamente ed anche se nel corso dei 47 anni trascorsi è cambiata la tecnica, non è cambiato l’amore per il proprio lavoro.

“Regione lombardia – racconta Alessia – ci ha riconosciuti come nuova attività storica, a causa del covid purtroppo non ci possono premiare di persona ma ci spediranno a breve ugualmente la targa, il logo di attività storica e la vetrofania. In allegato hanno descritto la storia sul sito delle attività storiche della nostra bottega”.

Il panificio Casalani non è nuovo a riconoscimenti. Nel 2018 l’attività commerciale aveva ricevuto (insieme a una ventina di altre attività di tutta Italia legate all’alimentazione) il prestigioso premio Massimo Alberini dell’Accademia Italiana della Cucina per l’eccellente qualità della produzione artigianale. Premio assegnato a quegli esercizi commerciali che da lungo tempo, con qualità costante, offrono al pubblico alimenti di produzione propria, lavorati artigianalmente con ingredienti di qualità eccellente e tecniche rispettose della tradizione del territorio.

La tradizione dunque ha profonde radici e il riconoscimento di Regione Lombardia certifica un dato di fatto temporale: 62 anni di cose buone, tramandate da padre in figlio. 62 anni di storia. E di qualità assoluta.

N.C.

 

© Riproduzione riservata
Commenti