Ultim'ora
Commenta

Palazzetto, Ventura
e Chiavazzoli: una palestra
serve, ma non lì

Condivido tutte le osservazioni di Giulio Destri. Una struttura in più non fa sicuramente male alla comunità, e nel territorio ce ne è necessità, ma sicuramente non lì

CASALMAGGIORE – Arti marziali: un palazzetto di taglia ‘large’ non serve, basterebbe molto meno. E soprattutto si potrebbe fare da un’altra parte. A parlarne il Maestro Vittorio Chiavazzoli (Karate Team Atmosphere) e il Maestro Alfonso Ventura (Karate Bushido). Sono da anni impegnati nella promozione sportiva e – da anni – alle prese con problemi di spazi. Ma la loro valutazione tiene conto della carenza degli spazi e delle capacità delle realtà sportive territoriali.

“Un palazzetto? E poi chi lo mantiene? – si chiede Alfonso Ventura – A Casalmaggiore serve una struttura, ma basterebbe una palestra per far allenare i ragazzi. Una struttura piccola. Certo, se poi fanno il palazzetto e ci sarà solo quello utilizzeremo quello. Ma bisognerà vedere anche con che costi faranno fare attività. A Casalmaggiore non c’è nessuna società che ha la forza per gestirla senza un aiuto economico forte. E sarebbe poi meglio farlo da un’altra parte, non lì vicino all’argine. Non vorrei ritrovarmi a fare attività sull’acqua”.

Vittorio Chiavazzoli ha seguito tutta la vicenda dal principio: “Condivido tutte le osservazioni di Giulio Destri. Una struttura in più non fa sicuramente male alla comunità, e nel territorio ce ne è necessità, ma sicuramente non lì. Per l’attività delle nostre società basta una struttura molto più piccola: sarebbe uno spazio in più a misura di tutti”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti