Ultim'ora
Commenta

Viadana, la CPIA ora
ha una nuova sede:
sarà presso l'ex Pretura

La nuova sede permetterà al CPIA di continuare l’attività di supporto all’educazione e alla formazione degli adulti offrendo corsi di alfabetizzazione alla lingua italiana per i livelli A1 – A2 e B1 e corsi di primo livello per l’ottenimento della licenza di scuola media inferiore – scuola superiore di primo grado. 

VIADANA – Nel pomeriggio di giovedì 22 ottobre presso l’ex pretura di via Grossi, alla presenza del neo assessore all’istruzione prof. Rossella Bacchi e del sindaco Nicola Cavatorta vi è stato l’incontro col dirigente Massimo Pantiglioni. Le esigenze legate alla pandemia e al contenimento di interferenze tra utenti e scuole diverse e l’opportunità di dare veste autonoma all’offerta scolastica del CPIA – Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti – hanno spinto l’Amministrazione Comunale di Viadana in accordo con il CPIA e con l’IC Parazzi a individuare nei locali dell’ex pretura la nuova collocazione del CPIA di Viadana.

La nuova sede permetterà al CPIA di continuare l’attività di supporto all’educazione e alla formazione degli adulti offrendo corsi di alfabetizzazione alla lingua italiana per i livelli A1 – A2 e B1 e corsi di primo livello per l’ottenimento della licenza di scuola media inferiore – scuola superiore di primo grado. In accordo con gli enti locali e sulla base dei bisogni del territorio e della comunità sarà anche possibile offrire alla cittadinanza ulteriori attività formative rivolte ai giovani e agli adulti. L’amministrazione comunale in tempi rapidi ha messo a disposizione e allestito i nuovi locali. Gli utenti abituali del CPIA e tutti gli interessati possono fare riferimento alla sede di via Grossi e ai riferimenti abituali (www.cpiamantova.edu.it e 03761590684).  Anche per motivi sanitari, la precedente amministrazione comunale ha proposto e approvato in giunta l’utilizzo degli spazi di via Grossi. In continuità con le decisioni già adottate è stato firmato il contratto e questa settimana il personale del CPIA unitamente agli operai comunali hanno effettuato il trasloco. Rimangono da configurare telefoni e linee internet già attive per iniziare al meglio la didattica, afferma l’ ing. Giuseppe Sanfelici.
redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti