Ultim'ora
Commenta

Provincia di Mantova
verso le elezioni, PaP: "No
lista bipartisan, sì confronto"

"Come Potere al Popolo, collaborando anche con altre liste e formazioni politiche, nei prossimi giorni lanceremo un’assemblea aperta a tutte/i i consiglieri comunali e a tutti gli amministratori che credono che solo dove vi è confronto sulle idee vi può essere una democrazia viva".

MANTOVA – Si avvicina il momento dell’elezione del Presidente della Provincia e del Consiglio Provinciale di Mantova, che sarà a dicembre. A prendere la parola è Potere al Popolo. “Formalmente le elezioni provinciali non esistono più, spazzate via dalla Riforma Delrio, ridotte ad una conta tra sindaci e consiglieri comunali; un meccanismo che ha tolto di mezzo proprio i cittadini, in quanto elettori dei propri rappresentanti. La Provincia è così diventata un non-ente con alcune competenze importanti, ma senza prospettive. Lo abbiamo visto bene in questi ultimi anni con l’amministrazione del Presidente Morselli, già sindaco di San Giorgio Bigarello: un mandato senza alcun coinvolgimento dei territori, completamente sordo verso le istanze di tutela ambientale e caratterizzato da una costante arroganza verso proposte alternative sullo sviluppo delle infrastrutture e del territorio. La gestione della vicenda del Ponte di San Benedetto Po rappresenta plasticamente questo fallimento”.

“In questi giorni – si legge nel comunicato – è stata lanciata la proposta di una lista unica bipartisan per le prossime provinciali: una proposta che non a caso ha trovato maggiori consensi proprio tra i Sindaci dell’Oltrepò, una reazione dopo anni di abbandono. Questa idea però rischia di soffocare ancora di più un dibattito ed un confronto di idee da troppo tempo assente nella nostra provincia: sviluppo delle infrastrutture, trasporti ed APAM, ruolo di TEA  e ripubblicizzazione del servizio idrico, rapporto con la Regione, tutela ambientale, politiche attive del lavoro etc. non sono questioni neutre. Lanciamo un appello a tutti i sindaci, i consiglieri comunali, i partiti, le associazioni e a tutta la cittadinanza ad aprire un dibattito su questi temi. Come Potere al Popolo, collaborando anche con altre liste e formazioni politiche, nei prossimi giorni lanceremo un’assemblea aperta a tutte/i i consiglieri comunali e a tutti gli amministratori che credono che solo dove vi è confronto sulle idee vi può essere una democrazia viva”.
redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti