Ultim'ora
Commenta

Secondo sabato di lockdown
tranquillo a Casalmaggiore:
nessuno in centro e periferia

Il silenzio della notte è stato interrotto solo dal suono delle sirene delle ambulanze che hanno riiniziato a correre lungo la statale

CASALMAGGIORE – Anche il secondo sabato di lockdown ‘soft’ (è un modo di dire, pur sempre di blocco si tratta) è andato via liscio. Dalle 21 in poi – complici anche i locali chiusi – la gente si è chiusa in casa rispettando di fatto le regole legate alla zona rossa. Alle 23 la città era un deserto: nessuno in giro, ne a piedi ne in auto, se si eccettuano i mezzi di soccorso e quelli di pubblica sicurezza. Il silenzio della notte è stato interrotto solo dal suono delle sirene delle ambulanze che hanno riiniziato a correre lungo la statale. La cadenza è molto inferiore al tragico marzo 2020, ma i mezzi hanno ripreso la loro spola tra i vari nosocomi di riferimento.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti