Ultim'ora
Commenta

ASST Mantova, Iveco
dona i giochi ai bambini
della Pediatria

In questo momento di generale difficoltà e con l’avvicinarsi della Santa Lucia anche noi volevamo essere vicini ad ASST e ai suoi piccoli ospiti per contribuire, con un piccolo gesto, a far spuntare qualche sorriso in più
Nella fotografia da sinistra Marco Romani, direttore del personale Iveco, Giorgio Ricci, direttore dello stabilimento Iveco, Raffaello Stradoni, direttore generale di ASST Mantova, Alessandra Accogli, coordinatrice infermieristica Pediatria Mantova e Silvia Fasoli, direttore della Pediatria di Mantova.

Iveco nuovamente a fianco di ASST Mantova e, questa volta, vuole portare un po’ di serenità ai giovani pazienti ricoverati in Pediatria a Mantova. Una piccola delegazione ieri mattina ha anticipato Babbo Natale consegnando una cinquantina di giocattoli per tutte le età.

Marco Romani, direttore del personale di Iveco, e Giorgio Ricci, direttore dello stabilimento, sono soddisfatti di questa iniziativa: “In questo momento di generale difficoltà e con l’avvicinarsi della Santa Lucia anche noi volevamo essere vicini ad ASST e ai suoi piccoli ospiti per contribuire, con un piccolo gesto, a far spuntare qualche sorriso in più”.

Per il direttore della Pediatria Silvia Fasoli e la coordinatrice infermieristica Alessandra Accogli si tratta di un gesto prezioso in questo periodo segnato dal Covid19: “Da alcuni mesi ormai, i bambini e gli adolescenti ricoverati vivono in un contesto molto diverso da quello dei mesi precedenti all’emergenza,  può entrare un solo genitore e non ci sono più i volontari che li coinvolgono in attività.

Anche il direttore generale di ASST Raffaello Stradoni ringrazia Iveco e la vicinanza dell’azienda sia ai professionisti che ai pazienti ricoverati.

Il dipartimento Materno Infantile, inoltre, non ha sospeso le consuete attività. La filiera è attiva e i ricoveri avvengono per molte patologie diverse dal Covid. I professionisti del Materno Infantile sono pienamente operativi negli ospedali di Mantova e Pieve di Coriano.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti