Ultim'ora
Commenta

San Martino dall'Argine,
scuole solo 7 giorni di
stop ma rientro con test

Lo stesso Comune ha ben 4 dipendenti a casa positivi al covid, e questo non ha di certo aiutato a garantire il miglior servizio possibile

SAN MARTINO DALL’ARGINE – Una sola settimana di chiusura delle scuole a fronte delle due ipotizzate. ATS decide che può bastare chiudere per sette giorni la scuola e l’amministrazione si adegua, seppur con la necessaria cautela. A darne comunicazione il sindaco Alessio Renoldi che ricorda a tutti che proprio il suo comune, in termini di percentuale di positività al virus è il primo in provincia di Mantova.

“Abbiamo appena pubblicato questo avviso sul sito del Comune. Dopo vari colloqui e scambi di mail, ATS ci ha dato la possibilità di tenere chiuse le scuole solo per una settimana anziché due, ma data la delicata situazione epidemiologica di San Martino, chi rientra a scuola la settimana prossima e non è stato in quarantena, 3° e 4° elementare, dovrà fare il tampone, che verrà eseguito dalle USCA,  Unità Speciali di Continuità Assistenziale.

Ci tengo a dire che ogni nostra azione come Amministrazione Comunale, è sempre stata orientata a garantire la massima sicurezza dei cittadini, anche a costo di scontrarsi con l’interesse di gruppi di persone. Non va dimenticato che il nostro paese è nella situazione peggiore di tutta la Provincia.

L’aver pubblicato sui social network certe comunicazioni ci è stato imposto dall’urgenza della situazione, non di certo per non informare “ufficialmente” le persone. Abbiamo saputo solo sabato sera di alcune positività e le sole comunicazioni ufficiali avrebbero avvertito troppo tardi le famiglie.

Lo stesso Comune ha ben 4 dipendenti a casa positivi al covid, e questo non ha di certo aiutato a garantire il miglior servizio possibile, ma non posso che ringraziare gli assessori e i pochi dipendenti che domenica hanno lavorato facendo tutti gli atti necessari.

E’ un momento duro per tutti, cerchiamo di mantenere ben saldi i nervi e di accettare le direttive che ci vengono imposte, anche se non sempre sono perfette. Siamo tutti sulla stessa barca e stiamo cercando di fare il meglio possibile, nell’interesse di tutti”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti