Ultim'ora
Commenta

Covid, tra Cremona e Oglio Po
175 pazienti. L'appello di Canino:
'Mancano anestesisti'

A questo proposito l’Asst di Cremona ha emanato un bando un paio di settimane fa, proprio per chiedere nuova forza medica. Esso scade 31 dicembre e prevede contratti libero professionali, dopo che al concorso “per l’assunzione a tempo indeterminato di 6 medici anestesisti, se ne sono presentati solo 5”.

Ci sono 175 pazienti attualmente ricoverati per Covid presso l’Asst di Cremona, e in particolare 119 presso il nosocomio di Cremona (di cui 13 in Terapia intensiv, 18 in pneumologia, 21 in malattie infettive e 67 in Area Covid.  Presso l’Ospedale Oglio Po i pazienti ricoverati con coronavirus sono complessivamente 56 di cui in terapia intensiva 4; e in Area Covid 52.

Ma dall’ospedale arriva anche un appello urgente: “Non ce la facciamo più, abbiamo superato il limite delle nostre possibilità. Per questo ci serve aiuto”. E’ Rosario Canino, direttore sanitario dell’Asst di Cremona, a farsi portavoce di un appello accorato: “Ci servono urgentemente degli anestesisti, o non saremo in grado di aprire altri posti letto di terapia intensiva. Chiediamo se ci sono professionisti in pensione disponibili a dare una mano”. A questo proposito l’Asst di Cremona ha emanato un bando un paio di settimane fa, proprio per chiedere nuova forza medica. Esso scade 31 dicembre e prevede contratti libero professionali, dopo che al concorso “per l’assunzione a tempo indeterminato di 6 medici anestesisti, se ne sono presentati solo 5”.

“Durante la prima ondata erano 12 gli anestesisti accorsi in nostro aiuto attraverso i bandi di emergenza” spiega Canino. “Ora però quelle persone hanno terminato il proprio incarico e noi siamo in affanno”. Soprattutto considerando che nell’intenzione dell’azienda ospedaliera c’è l’apertura di altri 7 posti letto di questo tipo. “Sappiamo bene che il problema riguarda tutto il Paese, ma a Cremona mancano 11 anestesisti e 7 all’Ospedale Oglio Po. Ora la Regione ci chiede di ampliare la terapia intensiva, ma senza le risorse umane è impossibile” conclude Canino.

lb

© Riproduzione riservata
Commenti