Ultim'ora
Commenta

Croce Rossa
Casalmaggiore, cuori
giganti nella tempesta

Avrebbero potuto fare finta di niente, delegare ai soggetti istituzionali. Non lo hanno fatto

CASALMAGGIORE – Ci sono storie importanti che non si possono raccontare in maniera diretta. Storie di lotta in questi tempi difficili di contagio e paura, affrontate con estrema dignità e coraggio. Promesse fatte a chi non rinuncia al sorriso e alla speranza, neppure di fronte al virus.

Qualche volta non possiamo scrivere tutto quel che sappiamo. Ma possiamo trovare una strada affinché anche ciò che non è possibile raccontare in maniera diretta venga raccontato.

La storia di ieri riguarda Croce Rossa, il gruppo di Casalmaggiore. Per caso abbiamo raccolto una preoccupazione di chi aveva necessità di una mano tesa. Di chi sta affrontando la positività ed ha poche possibilità di interagire in maniera diretta col mondo esterno. E’ bastato chiamare Croce Rossa e il suo presidente Rino Berardi che ha risposto – presente – alla richiesta d’aiuto. L’appello è arrivato dopo le 17, alle 19 i volontari dell’associazione erano già in consegna di tutto quello che si era reso necessario per affrontare le difficoltà.

“Facciamo quello che possiamo fare – ci spiega Berardi – e ci occuperemo della situazione anche nei prossimi tempi. Intanto la prima consegna è stata fatta. Croce Rossa c’è quando c’è bisogno di aiuto”. Alcuni diranno che è la loro missione. Sono impegnati nel quotidiano e nell’emergenza Covid tutti i giorni, e senza tregua. Avrebbero potuto spiegare che avrebbero dovuto essere altri ad occuparsi della questione.

Non lo hanno fatto. Perché hanno un cuore gigante. Perché sono sempre in prima linea quando si tratta di aiutare chi ha bisogno. Perché a ben pensarci, sono sempre pronti a caricarsi sulle spalle i problemi degli altri. Avrebbero potuto fare finta di niente, delegare ai soggetti istituzionali. Non lo hanno fatto. Perché – al di là di tutto quello che prevedono regole, mission e statuti – la loro vera mission è cercare di rendere il mondo migliore, anche e solamente accendendo un sorriso.

Ieri sera lo hanno acceso. Cuori giganti nella tempesta.

N.C.

© Riproduzione riservata
Commenti