Ultim'ora
Commenta

Punto Nascite Asola ancora
chiuso. Fiasconaro
(M5S): "Va riaperto"

Ribadisco quanto detto all’inizio: non mi aspetto che queste azioni si concretizzino subito, visto e considerato la situazione. Dunque, pur rispettando le priorità dettate dal periodo drammatico che stiamo vivendo, tornerò a sollecitare l’Assessorato

L’Assessore regionale al Welfare Giulio Gallera, a luglio scorso, aveva rassicurato sulla riapertura del punto nascite presso l’Ospedale di Asola dichiarando che “Nonostante qualche difficoltà riscontrabile a livello generale e nell’approvvigionamento delle unità mediche specialistiche (anestesisti, pediatri, ginecologi), il punto nascite” avrebbe riaperto “a brevissimo e le altre attività di conseguenza”.

“Chiarimenti, questi, che avevo chiesto a Gallera prima della seconda ondata di Covid. Oggi, ne sono consapevole, la complessità della situazione pone al primo posto altre priorità, come scongiurare l’aumento dei contagi e curare nel migliore dei modi i pazienti che hanno contratto il virus. Quando feci quelle richieste a Gallera, riguardo all’ospedale di Asola, il mio obbiettivo era fare in modo che gli interventi, per potenziare l’ospedale, avvenissero prima dell’arrivo di questa seconda ondata.” Dichiara Andrea Fiasconaro, consigliere regionale del M5S Lombardia.

“Nonostante a luglio, Gallera avesse assicurato che il reparto era pronto per essere riaperto per la degenza pediatrica, a una mia successiva interrogazione nella quale chiedevo se fosse già stata prevista una futura programmazione dei lavori di potenziamento, l’Assessorato non ha chiarito né i modi né i tempi della riapertura. Dunque, auspico sia fatta presto maggiore chiarezza proprio sulle modalità e le tempistiche per la ripresa complessiva di un servizio chiesto a gran voce dal territorio. Quel punto nascite offre servizi essenziali a un territorio altrimenti sguarnito e sull’offerta ospedaliera locale si gioca il futuro della nostra sanità.”

“Ribadisco quanto detto all’inizio: non mi aspetto che queste azioni si concretizzino subito, visto e considerato la situazione. Dunque, pur rispettando le priorità dettate dal periodo drammatico che stiamo vivendo, tornerò a sollecitare l’Assessorato per garantire una futura riapertura del punto nascite e un ritorno alla piena operatività dell’Ospedale di Asola. Perché nessuno rimanga indietro”, conclude Fiasconaro.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti