Ultim'ora
Commenta

Asola, due persone
denunciate per guida
al limite del coma etilico

I Carabinieri di Castiglione delle Stiviere continuano incessantemente a contrastare il fenomeno della guida in stato di ebbrezza, invitando i cittadini a non mettersi al volante dopo aver bevuto sostanze alcoliche.

ASOLA – Peculiarità dell’Arma dei Carabinieri è la costante presenza nel territorio finalizzata al contrasto dei reati in genere e tra questi, la sicurezza stradale è fra i primi posti. È stata una settimana piena di controlli quella dei Carabinieri di Asola che il 25 novembre hanno denunciato due persone per guida in stato di ebbrezza al limite del coma etilico. Entrambi gli episodi risalgono a fine ottobre scorso e le denunce sono scattate adesso a seguito delle risultanze di laboratorio giunte a quel Comando nella giornata del 25 novembre.

Nel primo caso, i Carabinieri di Asola, impiegati in servizio perlustrativo serale venivano inviati dalla centrale operativa di Castiglione delle Stiviere in località San Faustino ove veniva segnalato un sinistro stradale con un’autovettura riversa in un fosso a margine della carreggiata. I militari giunti subito sul posto, prendevano contatti col soggetto che veniva trovato a bordo strada e in stato confusionale, con un forte alito vinoso e con un equilibrio precario; contattato il 118, veniva trasportato presso il p.s. di Castiglione delle Stiviere ove veniva sottoposto ai previsti accertamenti sanitari circa la guida sotto l’influenza alcolica. Il referto ospedaliero inviato ai Carabinieri di Asola, riportava una misurazione pari a 4.63 g/l, ovvero una guida al limite del coma etilico.

Nel secondo caso, i Carabinieri di Asola, durante attività perlustrativa, sottoponevano a controllo un uomo che guidava l’autovettura con la testa appoggiata al volante. Pensando che si trattasse di un malore, subito prendevano contatti col medesimo ma l’unico malore accertato è stato l’abuso di alcol alla guida. Di fatto, sottoposto ad accertamenti finalizzati ad appurare il tasso alcolemico alla guida, è emerso un livello pari a 3.7 g/l. Ad entrambi i conducenti è stata elevata una sanzione prevista dall’art 186 del Codice della Strada – aggravata in quanto le condotte sono state svolte in orario notturno e nel primo caso a seguito di sinistro stradale. L’ammenda comminata andrà da euro 1.500 a euro 6.000 a persona, con possibilità di arresto da sei mesi ad un anno a cui consegue in ogni caso anche la sospensione della patente di guida da uno a due anni. I Carabinieri di Castiglione delle Stiviere continuano incessantemente a contrastare il fenomeno della guida in stato di ebbrezza, invitando i cittadini a non mettersi al volante dopo aver bevuto sostanze alcoliche. La prevenzione salva la vita.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti