scuola
Commenta

AVIS Cogozzo, donazione tecnologica alla materna della frazione viadanese

In un momento storico delicato e particolare assume ancora più eco quanto avvenuto oggi (27 novembre, n.d.r.) in cui l'acronimo DAD (Didattica A Distanza)è una formula conosciuta ed ormai sperimentata in molti plessi scolastici.

VIADANA – L’AVIS di Cogozzo, da sempre molto attiva sul territorio ed organizzatrice di una delle feste estive maggiormente rinomate e conosciute, si è resa protagonista dell’ennesima iniziativa benefica di alto spessore.

In un momento storico delicato e particolare assume ancora più eco quanto avvenuto oggi (27 novembre, n.d.r.) in cui l’acronimo DAD (Didattica A Distanza)è una formula conosciuta ed ormai sperimentata in molti plessi scolastici.

In quest’ottica l’AVIS di Cogozzo ha  effettuato una donazione di grande valore con cinque fotocamere digitali complete di schede di memoria da 32GB, un tablet, due cornici elettroniche. “Tutto questo – affermano le maestre alla presenza del presidente dell’Avis di Cogozzo, Marco Garnieri e del consigliere Gabriele Morozzo – servirà a sviluppare al meglio il percorso scolastico dei bambini che frequentano la scuola materna di Cogozzo-Cicognara”.

Ad accogliere gli esponenti dell’Avis c’era la professoressa Mariella Ceccarelli, Preside dell’istituto comprensivo Parazzi che ha ringraziato per la donazione.

Oltre a far prendere familiarità con gli strumenti donati, i ragazzi potranno anche immortalare i momenti della propria crescita didattica oltre ai frammenti di amicizia che saranno poi riscoperti in futuro grazie alle immagini “catturate”.

Un regalo dunque che può assumere una doppia valenza. Molto spesso il mondo legato alla beneficenza si tinge di sfumature retoriche, ma in questo caso la concretezza  del gesto è evidente.

“Donare – dicono dalla sezione avisina -è una semplice parola per un grande gesto”.

A. S.

© Riproduzione riservata
Commenti