Cronaca
Commenta

Casalmashopping: gift card e buoni sconto, col sogno dell'e-commerce locale

Sarà portata avanti una campagna di informazione per far conoscere a tutti le nuove potenzialità del sito www.casalmashopping.it, non solo in occasione del Natale ma anche per i mesi a venire

CASALMAGGIORE – Può il piccolo commercio, quello di prossimità, quello dei paesi avere anche una prospettiva nel tempo dell’e-commerce e dei portali di vendita on line? Per Mirko, Martina, Lorenzo e il centinaio di attività che hanno aderito al portale Casalmashopping probabilmente sì.

Un portale che sfrutti quel che già c’è (esiste come geolocalizzatore, come ricerca per servizi e categoria merceologica, scheda personalizzata della singola attività e photogallery), e si sviluppi con l’apporto dei singoli commercianti. E’ stato presentato ieri pomeriggio in un incontro informale da Martina Abelli, consigliere Pro Loco e consigliere comunale con delega al commercio, da Mirko Devicenzi che dell’implementazione del portale è l’ideatore e da Lorenzo Ballasini, che è lo sviluppatore. Anche Mirko e Lorenzo sono consiglieri Pro Loco. I tre ci hanno creduto e lavorato talmente tanto che hanno elaborato un progetto – come Pro Loco – che l’amministrazione cittadina ha gradito tanto da finanziarlo con 6.500 euro.

“Come ideatori del progetto – spiega Martina Abelli – teniamo a precisare che ci stiamo lavorando fin da marzo, quando abbiamo lanciato Casalmashopping come un semplice portale di ricerca; abbiamo studiato a fondo questo settore, parlato con aziende e soggetti che se ne occupano, valutato i costi, le modalità di attuazione e le tante variabili in gioco, arrivando infine a quella che ci è sembrata la soluzione più semplice, funzionale ed economica.  Gli sviluppi che questa iniziativa potrebbe avere sono molto interessanti, in questi mesi li abbiamo individuati e messi a fuoco, ma occorre procedere a piccoli passi, valutare la sostenibilità nel tempo e soprattutto coinvolgere un gran numero di persone. Crediamo che Casalmaggiore abbia le carte in regola per sfruttare tutte le potenzialità del web nel settore del commercio”.

“Oltre alle funzioni già esistenti – ha spiegato Mirko Devicenzi – saranno a breve aggiunte due importanti funzioni: la Gift card che il commerciante potrà creare, per dare la possibilità di regalare un buono di acquisto ad amici o parenti, indicandone l’importo e la decrizione. Il cliente potrà pagare online con carta di credito, il buono potrà essere scaricato o inviato al destinatario. La gift card sarà identificata univocamente da un codice, a garanzia della sua autenticità. La seconda delle novità è i Coupon di sconto (in termini percentuali o assoluti): il commerciante potrà scegliere e creare autonomamente il proprio coupon inserendo l’ammontare o la percentuale dello sconto, il prodotto o i prodotti oggetto di sconto, il proprio logo ed eventualmente una foto”.

Per mettere in evidenza i coupon e le gift card offerte dai commercianti verrà creata una home page che li metta contemporaneamente in vetrina. Tutti gli utenti potranno vedere le offerte disponibili, ma per scaricare i coupon dovranno registrarsi gratuitamente. Sarà portata avant una campagna di informazione per far conoscere a tutti le nuove potenzialità del sito www.casalmashopping.it, non solo in occasione del Natale ma anche per i mesi a venire.

Il progetto, come dicevamo, è finanziato interamente dal comune. “Fare rete, per i commercianti è diventata una necessità – prosegue Devicenzi, che è anche commerciante – per provare a sfruttare il nuovo canale. L’adesione dei commercianti e di chi vorrà fare acquisti è gratuita. naturalmente questo è solo il primo passo: l’intento, che al momento è un sogno, è quello che diventi davvero un portale di e-commerce, che gli acquisti possano essere fatti direttamente on line e che si venga a creare una piccola rete di distribuzione, dando lavoro. E’ lo sbocco naturale, ma questa iniziativa nasce anche con l’intento di sviluppare le idee e portare avanti le idee di chi le propone. Siamo aperti ai consigli di tutti”.

Spetterà ai commercianti la totale gestione dei propri spazi in termini di offerte per rendere ‘appetibili’ i propri prodotti. Per fare un esempio il commerciante dovrà fare promozioni, presentare offerte di prodotti diversi da quelli comuni, magari farne conoscere alcuni caratterizzanti. Spetterà ad ogni commerciante ‘metterci del suo’. L’idea è buona insomma, soprattutto se si svilupperà in futuro: Mirko, Martina e Lorenzo han messo le basi: a chi vi aderisce ora il compito di crederci davvero.

Nazzareno Condina

 

© Riproduzione riservata
Commenti