Ultim'ora
Commenta

Oglio Po, l'Oculistica
ha concluso il percorso
di potenziamento

gli ambulatori sono dotati di apparecchiature diagnostiche d’avanguardia quali ad esempio: OCT, fluorangiografia, tonometria a soffio, campo visivo, un laser per la patologia della retina ed un laser per la patologia del glaucoma
In foto, l'equipe di oculistica di Oglio Po e il responsabile, dottor Giovanni Vito

VICOMOSCANO – “Nonostante la pandemia non ci siamo mai fermati. Anzi. Abbiamo implementato l’attività”.

La Delibera Regionale n. XI / 795 del 12/11/2018 prevedeva, nell’ambito del progetto Proposte di rilancio del P.O. Oglio Po, il potenziamento dell’attività Oculistica, sia ambulatoriale che chirurgica.

Ad oggi il potenziamento dell’oculistica può considerarsi realizzato, con risultati molto soddisfacenti – spiega Giuseppe Rossi (Direttore Generale ASST di Cremona). Attivati ambulatori specifici per maculopatia, retinopatia diabetica e glaucoma. Un ambulatorio pediatrico e un pronto soccorso oculistico. Le sedute per la cataratta sono passate da 1 a 3 sedute settimanali”. Tradotto in pratica – conclude Rossi – significa coprire l’85% del fabbisogno oftalmologico del territorio. Un segnale concreto per la valorizzazione dell’Ospedale Oglio Po e del Suo territorio”.

L’ambulatorio di oculistica dell’Ospedale Oglio Po cambia registro e amplia la sua offerta. Un risultato conseguito grazie ad un processo iniziato circa due anni fa e perseguito con tenacia sino ad oggi dalla direzione e dagli operatori.

Implementazione dell’organico, incremento delle apparecchiature con un aumento delle patologie trattate: questi i tre capisaldi che segnano una svolta significativa per gli utenti e i loro bisogni di salute.

Le novità più significative sono rappresentate dalle possibilità cliniche, diagnostiche e terapeutiche offerte. Oltre all’ambulatorio generale di oculistica, sono attivi un ambulatorio per le maculopatie, un ambulatorio per la retinopatia diabetica, un ambulatorio per la cura del glaucoma, un ambulatorio pediatrico. Non solo. E’ stato attivato anche un servizio di Pronto Soccorso, da lunedì a venerdì, dalle 11.30 alle 13.

Ciò è reso possibile anche dalla considerevole dotazione tecnologica implementata da pochi mesi e  composta da: Oct-fluorangiografo, un laser per patologia retinica, un laser per patologia del segmento anteriore, uno strumento per lo studio del Campo Visivo, un foroptero al fine di velocizzare ed ottimizzare le prestazioni refrattometriche (valutazione del visus e prescrizione lenti). Inoltre il servizio è dotato di un biometro, un microscopio operatorio corredato di un sofisticato sistema di guida chirurgica per ottimizzare il risultato degli interventi di cataratta, un sistema digitale in grado di archiviare per singolo paziente i dati provenienti dalla maggior parte di queste apparecchiature.

Come spiega Giovanni Vito – medico oculista responsabile del Servizio di Oculistica, Ospedale Oglio Po – “gli ambulatori sono dotati di apparecchiature diagnostiche d’avanguardia quali ad esempio: OCT, fluorangiografia, tonometria a soffio, campo visivo, un laser per la patologia della retina ed un laser per la patologia del glaucoma ed il trattamento della cataratta secondaria. Per le patologie retiniche che necessitano di approccio chirurgico ci avvaliamo del prezioso aiuto dell’équipe di oculistica dell’Ospedale di Cremona dove tale pratica chirurgica raggiunge punti di eccellenza.

“Questo ci ha consentito di continuare a lavorare anche durante l’emergenza, non ci siamo mai fermati. Al punto che i dati di attività sono ottimi – aggiunge Vito. Dal 1 gennaio – 4 dicembre  2019 abbiamo effettuato 1157 interventi. Nello stesso periodo del 2020, in un contesto profondamente diverso, gli interventi sono 912”.

“La peculiarità del nuovo servizio – conclude Vito – è rappresentata dal suo potenziale, ovvero la capacità di coprire circa l’85% del fabbisogno oftalmologico del territorio. Nello specifico significa prevenire e curare vizi di refrazione (miopia, ipermetropia, astigmatismo), cataratta, glaucoma, retinopatia diabetica, maculopatia, patologia palpebrale, patologia pediatrica, patologia corneale”.

OGLIO PO, IL TEAM DEL SERVIZIO DI OCULISTICA

  • 2 medici ospedalieri a tempo pieno
  • 1 medico ambulatoriale a 30 ore/settimana;
  • 1 ortottista;
  • 2 infermieri in ambulatorio
  • 1 OSS
  • 2 infermieri in sala operatoria nei giorni di attività chirurgica.

EQUIPE

  • Dr. Giovanni Vito (Responsabile e referente dell’attività)
  • Dr. Paolo Cazzoli  (Medico Specialista)
  • Dr. Paolo Trabucco (Medico specialista)
  • Fiorenza Liuzzi (Ortottista)
  • Rossella Leoni, Clara Cimardi, Giovanna Raineri, Gaia Casetti (Infermiere)
  • Patrizia Vezzani (OSS)

ORGANIZZAZIONE E IMPLEMENTAZIONE DELL’ATTIVITA’ AMBULATORIALE

  • Ambulatorio visite di oculistica generale di 1° livello
  • Ambulatorio ortottico
  • Ambulatorio esame fundus
  • Ambulatorio tonometria con misurazione della pressione oculare con il tonometro a soffio, donato dalla Associazione Amici dell’Oglio Po
  • Ambulatorio macula con le iniezioni intra-vitreali (attività parziale con trattamento delle maculopatie già diagnosticate in quanto si è in attesa che arrivino le apparecchiature per diagnosi)
  • Ambulatorio visite oculistiche pediatriche
  • Attività di sala operatoria per chirurgia della cataratta e di Day Surgery, passate progressivamente nel corso del 2019 da 1 seduta settimanale alle attuali 3 sedute settimanali

ATTIVITA’ E ORARI

  • attività ambulatoriale tutti i giorni da lunedì a venerdì, dalle 8 alle 16
  • attività di sala operatoria 3/4 giorni alla settimana

DOVE SI TROVA

Ospedale Oglio Po, Locali dedicati, 1 piano (corridoio ex pre-ricovero)

CENNI STORICI

L’ambulatorio di Oculistica dell’Ospedale Oglio Po è attivo da quando è aperto l’ospedale. Ha funzionato come servizio ambulatoriale di primo livello, ovvero in grado di erogare esclusivamente visite oculistiche, sino al 2009. Dal 2009 è iniziata l’attività di chirurgia della cataratta.

_____________________________________

© Riproduzione riservata
Commenti