Tecnologia
Commenta

Fibra ottica, la provincia di Mantova potenzia le connessioni delle scuole

L’investimento per la posa della fibra ottica è di 188.114 euro e garantirà agli istituti una connessione stabile con prestazioni elevate come pochi altri edifici nel territorio

I lavori per il completamento e potenziamento della connessione con fibra ottica sono a buon punto così come quelli per il miglioramento della connettività dell’infrastruttura di rete dati interna degli istituti scolastici mantovani di competenza della Provincia.

È una vera e propria corsa contro il tempo quella che stanno facendo la Provincia di Mantova e le imprese Mynet srl di Mantova, Carrara Computing International srl di Serravalle a Po e a Nte impianti elettrici di Sustinente per completare gli interventi per gli adeguamenti didattici conseguenti al Covid-19 disposti dall’ente di Palazzo di Bagno.

L’obiettivo è mettere a disposizione delle scuole la possibilità di utilizzare una connessione FTTH a 1000 Mbps (la fibra ottica arriva all’interno dell’edificio scolastico) e adeguare la rete dati interna a supportare il numero di utenze presenti negli istituti e il numero di connessioni, garantendo la protezione da eventuali attacchi esterni.

L’investimento per la posa della fibra ottica è di 188.114 euro e garantirà agli istituti una connessione stabile con prestazioni elevate come pochi altri edifici nel territorio. Per il potenziamento della connettività sono stati destinati 186.082 euro con ulteriori 137.479 euro per il miglioramento della sicurezza; è prevista la fornitura e posa di nuovi firewall, switch, access point e la sistemazione degli armadi rack.

Soddisfazione è stata espressa da Francesca Zaltieri, consigliere provinciale con delega all’Istruzione: “Gli interventi sono stati eseguiti nei tempi previsti e in un contesto di emergenza pandemica. Abbiamo fornito strumenti importanti alle scuole per poter fronteggiare la situazione e mai come ora si apprezza questa dotazione. Questi interventi vanno comunque oltre l’emergenza attuale per costituire una valida alternativa alla didattica in presenza che anche in tempi di normalità potrà potenziare le possibilità di didattica e migliorare le relazioni scuola, famiglia e società consolidando la visione della scuola come ‘comunità educante’. La didattica digitale in generale, che noi andiamo a supportare, è un efficace strumento di innovazione ma anche di inclusione. Oggi infatti si parla sempre più spesso di cittadinanza digitale che si va configurando come lo scenario della contemporaneità e soprattutto del futuro”.

Tutti gli interventi messi in campo e coordinati dal Servizio Edilizia della Provincia rientrano in un più ampio finanziamento per l’adeguamento degli spazi di didattica in conseguenza all’emergenza sanitaria da Covid-19. Non potendo quest’estate prevedere l’evoluzione della pandemia sono stati finanziati non solo lavori edili per l’adeguamento degli spazi e l’acquisto di arredo, ma anche lavori di potenziamento della connessione per poter far fronte ad una situazione di aggravio dell’emergenza e ad un inevitabile ricorso alla didattica a distanza nelle scuole superiori, anche parziale o temporaneo. Il potenziamento della connessione inoltre si inserisce in un quadro più ampio di sviluppo futuro della didattica.

Il progetto complessivo, comprendente tutti gli interventi per l’adeguamento delle scuole a seguito dell’emergenza Covid-19, ammonta a 750.000 euro ed è interamente finanziato dal Ministero dell’istruzione mediante fondi europei nell’ambito di un Piano operativo nazionale (PON).

redazione@oglioponews.it

 

© Riproduzione riservata
Commenti