Ultim'ora
Commenta

La Casa Museo Ghizzardi entra
nelle case degli appassionati:
le opere sul canale YouTube

"La prima opera - spiegano gli organizzatori - che analizzeremo sinteticamente è il ritratto di Dalida che chi ha visitato la Casa Museo Ghizzardi sicuramente ricorda, poiché è esposta nella sala principale dove non passa certo inosservata, in virtù del suo cromatismo".

BORETTO – I musei sono chiusi ormai da diverse settimane: ancora non sappiamo quando e in che modalità potranno riaprire. In questa situazione di incertezza e instabilità, in cui i luoghi della cultura sono interdetti al pubblico, i gestori della Casa Museo Pietro Ghizzardi di Boretto hanno deciso di fare un piccolo gesto simbolico per portare agli appassionati alcune opere della collezione. A partire da sabato 5 dicembre, in corrispondenza della Giornata del Contemporaneo 2020 promossa da A.M.A.C.I., che quest’anno propone il concept Online-Offline, sarà pubblicata a cadenza periodica sul canale YouTube della Casa Museo Pietro Ghizzardi la rubrica “Dipinti a voce”, brevi pillole video in cui vi saranno raccontate alcune opere particolarmente significative della collezione.

“La prima opera – spiegano gli organizzatori – che analizzeremo sinteticamente è il ritratto di Dalida che chi ha visitato la Casa Museo Ghizzardi sicuramente ricorda, poiché è esposta nella sala principale dove non passa certo inosservata, in virtù del suo cromatismo. Abbiamo realizzato questo primo video con mezzi semplici e “casalinghi”, poiché la situazione contingente non ci consentiva alternative: creare però questo appuntamento ci è parso importante e fondamentale per tenere vivo il contatto diretto con collezionisti e appassionati ghizzardiani e per farvi conoscere e condividere con voi opere più o meno note  – e viste – della produzione dell’artista.
Nel tempo ci proponiamo di far crescere la rubrica quantitativamente e qualitativamente. Dalla prossima settimana ci auguriamo di poter riaprire le porte al pubblico con le visite guidate, come sempre esclusivamente  su prenotazione, e di riprendere l’attività di catalogazione”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti