Ultim'ora
Commenta

CPS Viadana, Cavatorta:
"Caldaia rotta, ma c'è massima
attenzione da parte nostra"

Non si è provveduto ad intervenire alla riparazione del guasto in quanto già in questi giorni gli operatori stanno provvedendo al trasloco che sta procedendo celermente anche nella giornata di oggi

VIADANA –Tutto ciò che concerne la sanità è vista con occhio di riguardo nel comune rivierasco in quanto nelle forze di opposizione ben due medici fanno sentire la propria presenza come la Dottoressa Fabrizia Zaffanella, alle ultime comunali candidata con Uniti per Viadana ed il Dottor Gardini del Movimento 5 Stelle. Il sindaco Cavatorta firma una nota in cui tratta l’argomento CPS: “Avrete sicuramente letto in questi giorni del problema relativo al riscaldamento nella sede storica del cps di Viadana in via Cavour. Il consigliere comunale Zaffanella ha ripreso la questione al termine del consiglio di ieri sera con un suo intervento. Tale problema è relativo al guasto della caldaia. Non si è provveduto ad intervenire alla riparazione del guasto in quanto già in questi giorni gli operatori stanno provvedendo al trasloco che sta procedendo celermente anche nella giornata di oggi. Vorrei aggiungere – continua il primo cittadino viadanese – che nell’arco del 2020 oltre alla nuova sede del cps presso gli spazi dell’ex ospedale cittadino grazie all’iniziativa dell’ASST di Mantova, altre sedi sono state ubicate nel centro cittadino, come ad esempio, sempre a seguito della collaborazione tra asst ed ufficio tecnico comunale, la nuova sede dei tamponi presso piazzale Libertà (ex plaza, proprietà comunale) in sostituzione della tenda messa a disposizione dalla Protezione Civile presso il parcheggio del campo da rugby. In queste settimane si è anche concluso l’iter relativo alla concessione ad uso gratuito degli spazi dell’ex ludoteca, presso il MuVi, quale nuova sede della proloco, fortemente voluta anche dall’amministrazione e giunta uscente. Infine, anche se per merito della fondazione Villaggio del Ragazzo, è stato fatto un importante recupero di oltre 600 mq, sempre in centro cittadino, nel quale, grazie ad una convenzione con il comune di Viadana è ora possibile ospitare alcune classi elementari dell’istituto Vanoni. Esse hanno liberato gli spazi dell’ex pretura in Via Grossi che quindi sono stati concessi al CPIA (Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti) che può godere di una sede propria dopo parecchi anni. Tutto ciò per evidenziare che in questo anno difficile di covid – conclude Cavatorta -, c’è stata comunque l’intenzione di riportare e garantire i servizi fondamentali presso il centro cittadino andando a recuperare spazi che altrimenti sarebbero stati inutilizzati, naturalmente l’augurio è quello di procedere in questa direzione anche per i mesi ed anni a venire.

A. S.

© Riproduzione riservata
Commenti