Ultim'ora
Commenta

Operatori del turismo,
aperto il bando sostegno
di Regione Lombardia

Il termine massimo di conclusione del procedimento per ogni domanda, dalla concessione alla liquidazione dell'erogazione, sarà di 30 giorni a decorrere dalla presentazione della domanda medesima

“A partire dal 10 dicembre i professionisti e gli operatori del turismo potranno presentare la domanda per ottenere le risorse previste dalla misura ‘Sì Lombardia’: un sostegno importante per un settore particolarmente colpito dalla crisi economica. Regione Lombardia dimostra con i fatti di essere vicina a migliaia di famiglie in difficoltà, nella convinzione che il 2021 possa essere un anno di rilancio per un comparto fondamentale per l’economia nazionale e regionale”.

Lara Magoni, assessore regionale al Turismo, Marketing territoriale e Moda, commenta così l’apertura della ‘finestra 4’ del nuovo provvedimento nell’ambito dell’iniziativa ‘Sì! Lombardia’, che rientra nel più ampio piano di finanziamenti denominato ‘Rilancio Lombardia’.

A partire dalle ore 15 del prossimo 10 dicembre, le microimprese appartenenti alla filiera del turismo potranno inviare le domande per ottenere un indennizzo una tantum di 1.500 euro. Sono sei le finestre previste dal nuovo bando di Regione Lombardia. In particolare, la ‘finestra 4’ si compone delle categorie: attività culturali e dello spettacolo; sport e intrattenimento bambini; turismo; trasporti persone. Le risorse finanziarie destinate complessivamente a queste filiere produttive ammontano a 7.303.849 euro.

I beneficiari del settore del turismo sono i seguenti:
Codice Ateco 79.90: Altri servizi di prenotazione e attività connesse;
Codice Ateco 79.90.1: Altri servizi di prenotazione e altre attività di assistenza turistica non svolte dalle agenzie di viaggio;
Codice Ateco 79.90.11: Servizi di biglietteria per eventi teatrali, sportivi ed altri eventi ricreativi e di intrattenimento;
Codice Ateco 79.90.19: Altri servizi non svolti da agenzie di viaggio;
Codice Ateco 74.30.00: Traduzione ed interpretariato.

“Si tratta di interventi – aggiunge Lara Magoni – mirati a sostegno di famiglie, lavoratori e imprese lombarde dimenticate dal Governo. Il nostro principio ispiratore è quello di ‘non lasciare indietro nessuno’, semplificando al massimo le pratiche burocratiche per ottenere le risorse e velocizzandole. Nel giro di un mese i soldi sono sul conto corrente. Ecco come si aiutano, concretamente, i cittadini. Regione Lombardia, ancora una volta, risponde presente”.

Le domande dovranno essere presentate entro il 15 dicembre 2020 alle ore 17, utilizzando esclusivamente il sistema informatico ‘Bandi Online’ di Regione Lombardia https://www.bandi.regione.lombardia.it/.

Il termine massimo di conclusione del procedimento per ogni domanda, dalla concessione alla liquidazione dell’erogazione, sarà di 30 giorni a decorrere dalla presentazione della domanda medesima.

(LNews)

© Riproduzione riservata
Commenti