Ultim'ora
Commenta

ACTIVITY.CR – Il progetto
di Inclusione attiva nel
territorio casalasco

obiettivo realizzare interventi per favorire l’inserimento nel mercato del lavoro dei componenti di famiglie che vivono una situazione di vulnerabilità ed esclusione sociale
Foto: Ben White

CASALMAGGIORE – Il Consorzio Casalasco Servizi Sociali, ente consortile composto dai 17 Comuni Casalaschi, ha ottenuto il finanziamento di Regione Lombardia a valere sui fondi per Inclusione Attiva, con l’obiettivo di realizzare interventi per favorire l’inserimento nel mercato del lavoro dei componenti di famiglie che vivono una situazione di vulnerabilità ed esclusione sociale.

Il progetto intende dare continuità e sviluppare le politiche sociali che contraddistinguono l’operato del Con.Ca.S.S. in un’ottica inclusiva e di costruzione di nuove strategie di sostegno.

ACTIVITY.CR, insieme a progetti “fratelli” dei territori cremonese e cremasco, intende lavorare attraverso l’alleanza con il territorio, le amministrazioni comunali e i soggetti del III settore in un’ottica di prevenzione.

ACTIVITY.CR si dimostra un progetto sfidante, che crea opportunità per pensare a strategie diverse ed innovative per il nostro territorio, in grado di sostenere il cittadino nel momento di maggiore vulnerabilità, coinvolgendo anche la comunità intera nella necessità di ripensarsi e sperimentarsi.

In questo periodo di forte criticità è stato necessario ripensare il progetto per adattarlo alle normative vigenti e all’emergenza sanitaria; nonostante i rallentamenti, resta indubbio che una proposta di questo tipo ora più che mai sia necessaria per supportare il nostro territorio e le persone che lo vivono.

L’alleanza tra profit e no profit, pubblico e privato, scuola e lavoro, è fondamentale nell’ottica dello sviluppo del territorio, non solo per sostenere la crescita della produttività economica, ma anche e soprattutto, per implementare a qualità del tessuto sociale e della vita lavorativa e privata di ogni singolo individuo.
In questo contesto specifico di emergenza sanitaria è fondamentale riuscire a collocare la presente progettualità all’interno del composito panorama dei servizi in modo efficace e mirato.

Il ruolo dei servizi sociali in questo momento risulta ancora più centrale e significativo per costruire una rete di protezione nei confronti delle famiglie a rischio povertà. Risulta indispensabile rimettere in moto l’organizzazione dedita non solo all’integrazione al reddito, ma anche al sostegno alle autonomie socio-lavorative.

Il progetto promuoverà pertanto diverse attività complementari tra loro.

Il dialogo e confronto avviato con gli Istituti di Istruzione Superiore di Casalmaggiore I.I.S. Polo Romani e Fondazione S. Chiara è stato orientato a strutturare, in modo integrato, attività complementari di supporto agli studenti e alle studentesse in uscita dal percorso scolastico, con uno sguardo specifico alle alunne e agli alunni disabili nell’ottica della ricomposizione dei servizi. Tale azione vede la collaborazione degli enti partner Sol.Co. Cremona ed Energheia Impresa Sociale.

Le amministrazioni locali casalasche hanno dato la disponibilità ad ospitare gli sportelli di ricerca attiva del lavoro e della formazione in forma diffusa sul territorio. Tali sportelli, organizzati dal Con.Ca.S.S., verranno gestiti dagli enti partner di progetto, Mestieri Lombardia ed Energheia Impresa Sociale, enti accreditati al lavoro già attivi da tempo sul nostro territorio in collaborazione con realtà del privato e del pubblico.

Tali sportelli vedranno innanzitutto un’apertura con modalità online e a partire dall’11 gennaio 2021 una collocazione fisica a cui la cittadinanza potrà accedere solo previo appuntamento.

L’attività dello sportello promuoverà su tutto il territorio un’azione integrata ed efficace per l’ascolto, il supporto e la ricerca attiva del lavoro con l’impiego di personale formato e specializzato sul tema. Il raccordo con il Servizio Inserimenti Lavorativi del Con.Ca.S.S., costante e propositivo, permetterà inoltre di ottimizzare risorse del pubblico e del privato a servizio della popolazione.

Per tutti coloro che fossero interessati all’attività previste dal progetto, basterà consultare la pagina web www.concass.it e la pagina Facebook del Consorzio oltre che quella dei partner di progetto.

Già da ora chiunque volesse avere maggiori informazioni sull’attività dello sportello potrà fare riferimento ai seguenti numeri di telefono e indirizzi email.

Per i/le cittadini/e di Casalmaggiore contattare Energheia Impresa Sociale ai numeri tel. 0375 40200 – cell. 324 7480228 oppure scrivere un’email all’indirizzo casalmaggiore@energheiaimpresa.it

Per i/le cittadini/e dei Comuni di Casteldidone, Spineda, Rivarolo del Re e U., Calvatone, Tornata, Martignana di Po, Gussola, Torricella del P., Scandolara Ravara, Motta Baluffi, Cingia de’ Botti, S. Martino d/L., Solarolo Rainerio, S. Giovanni in C., Voltido, Piadena Drizzona contattare Mestieri Lombardia ai numeri tel. 0372 1786314 int. 1 – cell. 340 4691081 oppure scrivere un’email all’indirizzo cremona@mestierilombardia.it

Ogni attività è realizzata con il sostegno del Fondo Sociale Europeo e Regione Lombardia ed è gratuita per i cittadini.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti