Ultim'ora
Commenta

CPI Provincia di Mantova,
nuove assunzioni
in programma

L'attività dei Centri per l'impiego nella provincia mantovana è in forte incremento. Se questa voce fosse considerata un indice economico e di ripartenza, si potrebbe guardare a presente e futuro prossimo con grande serenità ed ottimismo in quanto la direzione è quella di un potenziamento strutturale e nel personale da parte di Regione Lombardia quantificato in poco meno di 6 milioni di Euro:

MANTOVA -L’attività dei Centri per l’impiego è in forte incremento. Se questa voce fosse considerata un indice economico e di ripartenza, si potrebbe guardare a presente e futuro prossimo con grande serenità ed ottimismo in quanto la direzione è quella di un potenziamento strutturale e nel personale da parte di Regione Lombardia quantificato in poco meno di 6 milioni di Euro:

OggettoPiano Regionale di potenziamento dei Centri per l’Impiego, a Mantova quasi 6 milioni di euro:

 

“Prima approvazione da parte della Provincia di Mantova del “Piano regionale di Potenziamento dei Centri per l’Impiego” e degli “Indirizzi per la valutazione di coerenza degli interventi” varato da Regione Lombardia nel novembre 2020. La presa d’atto è avvenuta con decreto del presidente Beniamino Morselli.

Per quanto riguarda il territorio mantovano, la Giunta del Governatore Fontana  – si legge nel comunicato stampa – ha proposto una serie di interventi che spazino dall’assunzione di nuovo personale al potenziamento dei sistemi informativi, da una più efficace interoperabilità delle reti a un miglioramento delle sedi.

La quota di finanziamento spettante alla Provincia di Mantova è di circa 5.923.958 euro di cui 339.000 per l’acquisizione di ulteriore personale temporaneo aggiuntivo alle nuove assunzioni previste a tempo indeterminato.

Al momento Regione Lombardia trasferirà all’ente di Palazzo di Bagno esclusivamente 129.963,27 quale spesa già sostenuta tra il 2019 e il 2020.

Gli obiettivi che si è posta la Regione con la riorganizzazione dei CPI sono:

– potenziare il capitale umano dei servizi pubblici per l’impiego

– Implementare un sistema di pianificazione, monitoraggio, controllo e valutazione delle risorse e dei risultati

– potenziare i sistemi informativi, l’interoperabilità e le infrastrutture

Sulla base di questo, ha individuato specifiche linee di intervento che riguardano sia gli aspetti organizzativi che quelli infrastrutturali della rete lombarda dei Centri per l’impiego, in base alle quali le Province e la Città metropolitana programmeranno le relative iniziative.

Attualmente in provincia di Mantova sono operativi cinque Centri per l’Impiego e un ufficio per il collocamento mirato che impiegano 28 unità di personale: per dare qualche indicatore dell’attività, nel 2019 sono state rilasciate 7369 dichiarazioni di immediata disponibilità e sottoscritti 2539 patti di servizio. Nell’ambito dei Livelli Essenziali delle Prestazioni (LEP), i Centri per l’Impiego svolgono un ruolo sempre più centrale nell’erogazione dei servizi, tra cui ad es. i colloqui specialistici (1408) e il tutoraggio/accompagnamento al lavoro (1424).

Tuttavia tale flusso non esaurisce il carico di lavoro, in quanto gli operatori dei CPI sono impegnati su un numero più ampio di funzioni amministrative (tra cui ricordiamo l’avviamento presso le pubbliche amministrazioni nei casi previsti dall’art.16 della legge 56/1997, le attività connesse all’evasione delle richieste di accesso agli atti, la gestione dei procedimenti amministrativi relativi al collocamento mirato di cui alla legge 68/1999) con un ulteriore aggravio di lavoro a fronte di un numero sempre più esiguo di risorse”.

A. S.

© Riproduzione riservata
Commenti