Ultim'ora
Commenta

Covid, nel bilancio settimanale
lieve aumento dei casi
Covid: effetto "rimbalzo"?

La speranza è che già dalla prossima settimana, magari anche considerando le restrizioni natalizie in vigore, i dati possano tornare a scendere. Di certo c’è che i nuovi positivi settimanali sono stati 48 nel Casalasco (erano stati 47 la scorsa settimana) e 127 nell’Oglio Po mantovano (rispetto ai 108 di sette giorni fa).

Un passo in avanti, per fortuna limitato, del Coronavirus nel comprensorio Oglio Po. I dati dell’ultima settimana, quella iniziata lunedì 14 dicembre e terminata domenica 20 dicembre, segnano infatti un rialzo con 175 casi registrati negli ultimi sette giorni nei 32 comuni dell’area comprensoriale (13 del mantovano e 19 del casalasco). Nei sette giorni precedenti il rialzo era stato di 155 casi, dunque nell’ultima settimana sono stati segnalati 20 casi in più.

E’ comunque il primo rialzo dalla settimana del 9-15 novembre, dunque il cosiddetto effetto rimbalzo ci può stare, dopo un calo graduale durato un mese esatto, abbracciando infatti quattro settimane consecutive. La speranza è che già dalla prossima settimana, magari anche considerando le restrizioni natalizie in vigore, i dati possano tornare a scendere. Di certo c’è che i nuovi positivi settimanali sono stati 48 nel Casalasco (erano stati 47 la scorsa settimana) e 127 nell’Oglio Po mantovano (rispetto ai 108 di sette giorni fa).

I comuni con più casi restano Viadana con 35 e Casalmaggiore con 20, non a caso i più popolosi, ma in mezzo tra i due si inserisce Asola con 27 nuovi positivi settimanali. Asola è peraltro anche uno dei due soli comuni che ha subìto un incremento in doppia cifra (l’altro è Pomponesco, sempre nel mantovano). I comuni a rialzo zero sono stati dieci, lo stesso numero complessivo (pur cambiando i paesi) di sette giorni fa.

Di seguito ecco le tabelle nel dettaglio:

LA TABELLA DEI CONTAGI SETTIMANALI OGLIO PO

IL CONFRONTO SETTIMANALE NEI COMUNI CASALASCHI

IL CONFRONTO SETTIMANALE NEI COMUNI MANTOVANI OGLIO PO

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti