Ultim'ora
Commenta

Gruppo Canoe Viadana,
risalita della vigilia di Natale
Un pensiero a Sergio Rosati

Massimo Racchelli: "Speriamo in un 2021 all'insegna del rilancio, questo anno ci ha insegnato a reagire alle brutte situazioni che si sono create e ci ha reso più forti. Buon anno a tutti voi e a Sergio Rosati che mi ha portato per la prima volta in Po"
Foto: Massimo Racchelli

VIADANA – Pochi audaci per le regole imposte dal DPCM anti Covid ma poco importa, perché col pensiero e nel pensiero di chi è sceso nessuno mancava. C’era anche – nei pensieri e tra le nebbie – Sergio Rosati, che è stato per lunghi anni l’anima dei canoisti viadanesi. Sergio Rosati è andato avanti in quell’inizio di marzo in lunigiana. A tanti qui ha insegnato ad andare in canoa. In tanti si sono nutriti della sua passione e dei suoi consigli. Tanti lo ricordano ancora.

Tra loro Massimo Racchelli: “Risalita – scrive nel gruppo delle canoe Viadana postando qualche immagine – della vigilia di Natale, il Po, lo spiaggione, la nostra cara nebbia. Ringrazio i partecipanti, purtroppo pochi causa DPCM. Speriamo in un 2021 all’insegna del rilancio, questo anno ci ha insegnato a reagire alle brutte situazioni che si sono create e ci ha reso più forti. Buon anno a tutti voi e a Sergio Rosati che mi ha portato per la prima volta in Po per la discesa della vigilia con la nebbia”.

N.C.

© Riproduzione riservata
Commenti