Ultim'ora
Commenta

Viadana, armi detenute
illegalmente nella cassaforte
trafugata, italiano denunciato

La denuncia di furto sporta presso la Stazione CC di Viadana non faceva menzione delle armi e munizioni e pertanto il personale operante provvedeva a chiedere spiegazioni sulla presenza delle stesse alla vittima, che ne ammetteva – in modo parziale - di esserne il proprietario

VIADANA – Nella giornata di oggi  i militari della Stazione di Viadana, hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria di Mantova un cittadino italiano per detenzione abusiva di armi.

I militari, il 24 dicembre 2020, rinvenivano una cassaforte nei pressi dell’argine del fiume Po a Viadana, con all’interno due fucili e oltre 100 cartucce di vario calibro.

Gli accertamenti esperiti permettevano di collegare il citato rinvenimento al furto in abitazione di una cassaforte, subito ai primi del corrente mese ai danni di un cittadino italiano residente in Viadana.

La denuncia di furto sporta presso la Stazione CC di Viadana non faceva menzione delle armi e munizioni e pertanto il personale operante provvedeva a chiedere spiegazioni sulla presenza delle stesse alla vittima, che ne ammetteva – in modo parziale – di esserne il proprietario.

Pertanto, i militari procedevano al sequestro delle armi e delle munizioni, deferendo alla competente A.G. il cittadino italiano, poiché non ne aveva mai denunciato il possesso, detenendole quindi illegalmente.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti